Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Nel cervello degli orsi polari trovate le tossine degli oli industriali

Nel cervello degli orsi polari trovate le tossine degli oli industriali

Si chiamano PFAS (PerFluoroAlkyl Substances) e sono stati ritrovati nel tessuto cerebrale degli orsi polari. Si tratta di tossine ambientali che sono riuscite a farsi largo oltre la barriera ematoencefalica degli animali, stabilendosi all’interno del loro cervello.

Le tossine PFAS si trovano all’interno di oli repellenti utilizzati in numerosi ambiti e prodotti, dal tessile al packaging alimentare. Questi oli vengono prodotti per essere estremamente resistenti al degrado chimico, biologico e termico.

È evidente che si tratti di sostanze estremamente tossiche, tanto che già in passato sarebbero già stati individuati i loro effetti sulla salute umana (carcinogenesi).

A individuare le tossine all’interno del cervello degli orsi polari, rimasti ormai in pochissimi allo stato libero a causa di una caccia spiegata e del riscaldamento globale, è stata la Carleton University canadese in collaborazione con l’Università Aarhus (Danimarca).

In particolare, in otto regioni del tessuto cerebrale del più grande superpredatore terrestre attualmente esistente vi sarebbe un accumulo di perfluoro-ottano sulfonato, un prodotto ampiamente utilizzato dagli anni Sessanta per tessuti di rivestimento, tappeti, materiali plastici, pellicole fotografiche. Si tratta di una sostanza ben poco degradabile nell’ambiente e di cui esistono prove scientifiche di bioaccumulo. Si tratta di una sostanza con attività neuroendrocrina che può causare, tra l’altro, riduzione della sopravvivenza neonatale e ritardi nell’accrescimento e nello sviluppo.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com