Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / La Spezia: tre cani chiusi in auto un giorno intero. Il più anziano muore

La Spezia: tre cani chiusi in auto un giorno intero. Il più anziano muore

È morto, il più anziano tra i tre cani lasciati chiusi in una vettura, sotto il sole, per un’intera giornata. La vicenda è avvenuta all’interno di un cortile del centro di La Spezia.

I tre cani rimasti vittima del drammatico e gravissimo episodio di incuria sono due meticci, che sono stati notati dai condomini dei palazzi circostanti soltanto in serata.

Non è pertanto chiaro da quanto tempo si trovassero in quelle condizioni, ma è evidente che sarebbero morti di lì a poco.

Due dei cani erano ormai immobili e non davano segni di ripresa mentre il terzo sembrava in condizioni migliori.

L’intero vicinato si è, a quel punto, allarmato ma non ha potuto fare nulla, perché risultava impossibile anche scavalcare il cancello della proprietà. Anche i Vigili Urbani e l’ASL, giunti sul posto, hanno potuto osservare la scena solamente attraverso le grate: tre cani intrappolati, due dei quali morenti, nell’impotenza generale.

È stato quindi necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Sfortunatamente, nel momento in cui l’abitacolo della vettura è stato aperto, il più anziano dei tre cani era già stato ucciso dal caldo. Quello che gli giaceva accanto, invece, è stato salvato per pura fortuna.

Il proprietario del cortile in cui si trovavano i tre cani, che si trovava fuori città, non è stato denunciato perché, dopo essere rientrato a casa, è riuscito a dimostrare che in mattinata aveva lasciato a disposizione degli animali cibo e acqua. Non risulta però chiaro se avesse anche chiuso i cani in auto oppure no.

In pratica, al momento attuale quanto accaduto non avrebbe, per la legge, alcun colpevole.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

8 Commenti

  1. E poi chi ha un cane sa benissimo che è pericoloso lasciarlo in macchina al caldo anche solo per poche ore, perché non ha il nostro stesso meccanismo di termoregolazione. Magari il proprietario voleva liberarsene e ha pensato di farlo nel modo più semplice possibile, adducendo la tragedia ad una dimenticanza. Bastardo, possa capitargli la stessa cosa.

  2. Secondo me ci sono state delle connivenze con il proprietario. Come potevano essere in macchia. Si sono chiusi da soli?E’ un episodio vergognoso. Comunque l’autore di questo scempio sarà raggiunto dalla sfiga sempiterna

  3. Dove cazzo ha lasciato cibo e acqua questo emerito imbecille? Diciamo che vigili e Asl hanno “voluto” credere a costui perchè così meno rogne, meno adempimenti di legge, e poi : sono solo cani! paese di merda questo.

  4. non ho parole..vigili inutili, il padrone bugiardo e bastardo…che paese schifoso…speriamo alemno gli diano una multa, e non ringrazino con un buffetto sulla guancia

  5. alma di gregorio

    E i viglili e quelli della ASL hanno potuto solo guardare dalla grata???? Ma in che paese viviamo???

  6. francescamanimali

    già; spesso i cani pur avendo cibo e acqua si chiudono in macchina da soli; alzano i finestrini e parcheggiano al sole. PAESE DI CAZZARI.

  7. Siamo al ridicolo, si permette a volgari criminali di farla franca di fronte a tutti.
    Non vorrei esagerare, ma al limite un tiro di fionda sui vetri della macchina?

  8. Eh, no…! Sarei finita in carcere per violazione di domicilio, ma non avrei aspettato nemmeno un quarto d’ora per trovare un modo qualsiasi per scavalcare, poi per fracassare i vetri dell’abitacolo e liberare quelle povere creature!
    Eccheccaaaaaaaaaaaaaaa!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com