Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Valdarno: storia del cane abbandonato che non si separa mai dalla sua pettorina

Valdarno: storia del cane abbandonato che non si separa mai dalla sua pettorina

È, con tutta probabilità, l’unico filo (seppur sfilacciato) che lo tiene legato alla sua famiglia, quella pettorina. Per questo il cane abbandonato e lasciato solo non se ne separa mai.

È una storia molto commovente quella che arriva da Cavriglia dove, al canile, è arrivato da qualche giorno un cane diventato, suo malgrado, “orfano”.

Il cane è stato trovato legato ad un palo lungo una strada provinciale all’incirca una settimana fa. A intervenire per lui è stata ENPA su segnalazione di alcuni passanti e il recupero non è stato facile, poiché l’animale era riuscito a rosicchiare il guinzaglio e a fuggire.

Nonostante anche la pettorina rossa si fosse sganciata, però, lui non l’abbandonava mai. Tant’è che dopo il recupero se l’è portata dietro anche al canile di Forestello, assieme ad un pezzo di guinzaglio giallo.

Il cane, emotivamente, non sta bene: rifiuta di mangiare, piange e non si separa dai feticci che ancora lo legano alla famiglia che non l’ha più voluto.

Per questo i volontari sperano di trovargli una nuova casa al più presto: perché dimentichi, perché rinasca, perché riprenda ad avere voglia di vivere.

Chiunque voglia fargli questo regalo può recarsi al rifugio oppure contattare il canile attraverso questo link.

Nella foto: il cane con la sua preziosa pettorina (fonte ValdarnoPost).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

13 Commenti

  1. E speriamo che i nuovi proprietari del piccolo siano stati scelti accuratamente, visto quanto ha già sofferto con l’abbandono!!!!!

  2. bellissima notizia! 🙂 grazie!

  3. Il piccolo è stato adottato!!!! Speriamo si dimentichi presto dei bastardi che lo hanno abbandonato.

  4. se non hanno tempo, se non sanno sacrificarsi..è bene che non li prendano. (PUNTO)

  5. altro che multa, a chi li abbandona dovrebbero sparargli

  6. gli animali schifosi sono coloro che abbandonano queste creature! bastardi senza cuore, vi auguro dolore e fallimenti! che possiate morire dei mali peggiori e cadere nella miseria più assoluta!! ci sono i canili, ma dico io, se uno non può permettersi un animale, lo porti al canile e lo ceda a loro! che dannato senso ha lasciarli in strada? deficienti che senso ha??? fate solo vomitare! io non credo in dio, ne nel paradiso ne all’inferno, ma vi auguro comunque di bruciare in quest’ultimo!

  7. Ma in che Mondo di M…..sriamo vivendo? Troppa gente senza cuore,senza sentimenti,e una Vergogna!!!!!

  8. Quanto sono intelligenti e sensibili i cani.
    Mi auguro che possa trovare una vera casa il prima possibile, è davvero crudele ridurre un animale così.

  9. francescamanimali

    Morirò di crepacuore…

  10. Vermi schifosi

  11. fateci sapere se lo hanno adottato povero piccolo

  12. Come può vivere chi ha tradito in questo modo infame? Cosa può insegnare ai propri figli, ai propri nipoti, ai figli dei figli? Vorrei potere entrare nel cuore (c minuscola, questa volta), di questa gente… vorrei potere entrarci e sguazzare nell’orribile VUOTO che troverei!
    Piccolo cane nero, amico e fratellino, farò anch’io il possibile perché tu sappia che esistono anche altri umani… e che questi sono diversi da quelli che t’hanno tradito e moralmente ucciso; non hanno lo stesso odore, ma hanno qualcosa dentro che si chiama onestà, amore, rispetto, Cuore.
    Ti auguro ogni bene, cagnolino ignaro della malvagità.

  13. Ecco perché AMO SEMPRE DI PIÚ GLI ANIMALI………..MI LASCIANO SEMPRE SENZA PAROLE PER LE FORTI EMOZIONI CHE SANNO DONARE!!!!!!!!!!!!!!! FORZA PICCOLO PELOSETTO ABBANDONATO DA ESSERI VIGLIACCHI!!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com