Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Zooerastia in Turchia: fermato dalla polizia per aver abusato sessualmente di un papero

Zooerastia in Turchia: fermato dalla polizia per aver abusato sessualmente di un papero

Un uomo residente nella regione Marmara, in Turchia, è stato fermato per aver abusato sessualmente di un papero.

Gli agenti di polizia si sarebbero recati sul posto a seguito della segnalazione di alcune persone presso le quali l’uomo stava trascorrendo la notte: sarebbe stato proprio nel corso di quelle ore che il pervertito avrebbe catturato uno dei paperi della famiglia per violentarlo.

Il padrone di casa avrebbe dichiarato agli agenti di aver trovato nel letto dell’ospite piume e sangue. L’animale, ancora vivo ma gravemente ferito, era impossibilitato a camminare.

La maglietta sporca di sangue del sadico sarebbe stata ritrovata gettata nei pressi di un albero la mattina successiva.

L’uomo fermato dalla polizia ha cinquant’anni e dichiara di essere innocente.

Il papero vittima della violenza è stato trasportato presso un locale veterinario, dove l’abuso è stato accertato. L’animale è stato successivamente operato per riparare i danni causati all’intestino e si troverebbe ancora ricoverato.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. C’è pure chi li considera ancora “esseri umani”.
    Abominazione orrenda, è rivoltante spero che gliela facciano pagare in un modo o nell’altro.

  2. ….L’UOMO…. l’essere più crudele al mondo…… non ci sono parole per commentare tutto questo

  3. L’ho detto da sempre e continuerò a ripeterlo: l’uomo è l’animale più indegno e pericoloso di questa Terra. E non aggiungo altro perchè di sicuro non mi pubblicherebbero!

  4. che facce e che occhi svuotati che tengono questi qua .comunque abusare di un animale . è toccare il fondo che schifo

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com