Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Friuli: la primavera troppo fredda ha decimato gli animali selvatici

Friuli: la primavera troppo fredda ha decimato gli animali selvatici

Anche se in questi giorni fa caldo, è difficile dimenticare le pessime condizioni atmosferiche che hanno accompagnato l’Italia per quasi tutta la primavera.

Le temperature ben al di sotto della media sono state fastidiose per i comuni cittadini ma letali per molti animali selvatici, letteralmente uccisi dal freddo.

Il Friuli Venezia Giulia, ad esempio, ha registrato un’impressionante moria di cervi e caprioli. Secondo la Polizia Provinciale e la Guardia Forestale, sono finora ben 66 gli animali recuperati nei comuni di Forni Avoltri, Rigolato e Comeglians: di questi, 64 sono morti.

Nel dettaglio, sono stati recuperati 44 cervi (di cui uno soltanto ancora vivo), 18 caprioli, una volpe, due lepri e un allocco vivo.

Successive necroscopie hanno messo in luce la causa del decesso, quasi sempre da attribuirsi alla fame: gli animali sono rimasti senza cibo per lungo tempo a causa delle coperture nevose fuori stagione.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com