Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Venezia: i maiali con le zampe spezzate diretti al mattatoio

Venezia: i maiali con le zampe spezzate diretti al mattatoio

È stato fermato a Mira, in provincia di Venezia, un autocarro carico di maiali in condizioni disastrose – molti dei quali con le zampe spezzate. A bloccare il mezzo, la Polizia Municipale durante un normale controllo sulla circolazione.

L’autocarro era diretto verso il sud Italia e i maiali che trasportava, oltre che in condizione di grave sofferenza, erano anche privi di qualunque documentazione necessaria al trasporto.

Il conducente dovrà rispondere del reato di maltrattamento di animali ed è già stato sanzionato per violazioni amministrative: pagherà una multa da 2500 euro.

Il personale veterinario ASL13 convocato sul posto dai vigili ha riscontrato le pessime condizioni in cui versavano i circa venti maiali sull’autocarro. Molti di loro, con le zampe fratturate, non erano neppure in grado di stare in piedi.

È stato successivamente accertato che la medesima azienda proprietaria del mezzo era già stata sanzionata per un reato analogo nel giugno del 2011.

Non è chiaro che fine abbiano fatto gli animali, ma è facile immaginarla.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Difatti quasi tutti i controllati sono spesso recidivi, se ne fregano e basta, è vero.
    Tanto è solo carne da macello no?

  2. Mi vergogno veramente di far parte di una razza che non rispetta più niente

  3. Allevatori e trasportatori sono puri e semplici delinquenti! Questo è il loro nome, inoltre recidivi cioè continuano a fregarsene dato che per quanti controlli riescano a fare gli uomini della Polizia Stradale (ai quali va il mio sentito grazie) riusciranno comunque la maggior parte delle volte a trasportare il loro carico di creature che, non contenti di allevare solo ed esclusivamente per la nostra ingordigia, fanno soffrire in condizioni indecenti.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com