Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Parco d’Abruzzo: ammazzato a fucilate l’orso marsicano Stefano

Parco d’Abruzzo: ammazzato a fucilate l’orso marsicano Stefano

È stato trovato senza vita da un escursionista di passaggio, l’orso Stefano: i bracconieri lo avevano ucciso a fucilate.

È questa, in sintesi, la drammatica notizia che arriva dalle pendici del Monte Marrone, sul versante molisano del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

È toccato successivamente alle Guardie del Parco e alla Forestale recuperare i resti.

L’Ente Parco commenta: “Sul plantigrado non sono state rilevate lesioni particolari, pur presentando una fuoriuscita di sangue fresco dal naso, che fa supporre, vista la condizione di rigor mortis ancora presente, un decesso avvenuto da poche ore rispetto all’arrivo dei soccorritori. L’animale è stato trovato in buone condizioni di nutrizione, con una marca auricolare che sembra associarlo ad un orso denominato Stefano”.

“Ad un esame esterno da parte dei veterinari, l’orso, oltre che il sangue dal naso, presentava una ferita sopra l’occhio sinistro”.

La presenza, a poca distanza, di un puledrino morto da poco aveva fatto inizialmente propendere per l’ipotesi di avvelenamento. La realtà, tuttavia, è ben diversa.

Sono bastati alcuni esami svolti presso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo per accertare infatti che Stefano è stato “brutalmente assassinato a colpi di fucile da criminali”.

Nella sua testa è stata infatti trovata una pallottola. Un’altra si trovava nell’omero destro, mentre una terza, caricata a pallini, gli era esplosa in corpo.

Secondo l’Ente Parco, quella di Stefano è stata “una vera e propria esecuzione, che ad una prima ricostruzione fa supporre l’utilizzo di diversi tipi di fucili, e quindi l’intervento di diversi bracconieri”.

Stefano era uno dei soli sessanta orsi marsicani che dovremmo custodire come tesori, e non trattare come mostri da abbattere.

Quanto avvenuto verrà denunciato alla Procura della Repubblica di Isernia.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Di tutte le notizie di cronaca nera, proprio questa oggi è un colpo duro!
    L’hanno ammazzato in puro stile mafioso, pezzi di merda!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com