Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Agrigento: riadottato dai genitori naturali l’aquilotto sequestrato ai bracconieri

Agrigento: riadottato dai genitori naturali l’aquilotto sequestrato ai bracconieri

 

È finita bene la vicenda di uno degli aquilotti del Bonelli che, qualche tempo fa, erano stati rubati ad Agrigento. I pulcini vennero successivamente ritrovati ad Alessandria e recuperati.

Greenreport riporta ora che l’aquilotto, che ormai ha cominciato ha volare, è stato restituito ai suoi genitori naturali – i quali lo hanno riconosciuto, accettato e hanno ripreso a prendersene cura.

Il piccolo è stato rilasciato dopo un breve periodo di riabilitazione presso il CRAS Lipu a Ficuzza, in provincia di Palermo.

Il metodo di liberazione, del tutto innovativo, ha previsto che l’aquilotto venisse rilasciato nei pressi del sito da cui era stato prelevato.

Spiegano gli esperti del Coordinamento Tutela Rapaci Sicilia, che hanno progettato l’operazione: “L’aquilotto era nelle condizioni di volare, ma solo dopo aver avuto la certezza che i genitori lo riconoscessero, senza dimostrare comportamenti aggressivi, è stato deciso di liberarlo. Da alcuni giorni il rapace staziona nei pressi del nido, in compagnia degli adulti che lo assistono nelle prime prove di caccia e continuano a supportarlo per l’approvvigionamento del cibo”.

Il piccolo è rintracciabile e monitorato grazie ad una trasmittente radio.

Bentornato a casa!

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com