Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Argentina: cani randagi salvano una bambina dallo stupro

Argentina: cani randagi salvano una bambina dallo stupro

L’Argentina guarda con rispetto al branco di cinque cani randagi che, nella provincia di Salta, ha salvato una dodicenne da uno stupro.

La bambina era stata aggredita da un uomo che, in un terreno abbandonato nei pressi del distretto di Roberto Romero, l’aveva immobilizzata per abusarne sessualmente.

L’incidente è avvenuto lo scorso 23 giugno, verso le 9,30 di sera e le grida e i pianti della bambina avevano allertato un branco di cani randagi che vivono nella zona.

Quasi avessero ben chiaro quanto stava accadendo, i cani si sono immediatamente scagliati contro l’aggressore, mordendolo e ringhiando e infine costringendolo ad abbandonare la sua vittima per allontanarsi in tutta fretta.

La ragazzina è salva, dopo essere riuscita a chiedere aiuto ad alcuni residenti della zona.

La Polizia sta ora indagando per identificare il sex offender, mentre il branco di cani eroi, dopo averlo messo in fuga, si è allontanato silenziosamente.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. i cani e gli animali hanno un’anima nobile, molto spesso più degli umani che si fregiano di possederla! aiutiamoli sempre e comunque non sbaglieremo mai. Il loro cuore è grande e contiene anche noi.

  2. che dio vi benedica,con tutto il cuore,voi forze dell’ordine che date esempio di grandissima dignita’ umanita’ e d’animo i vigili martino pata e silvestr militello

  3. Che esseri meravigliosi e intelligenti quei cani! Hanno capito che c’era qualcuno in pericolo e si sono attivati senza se e senza ma. Bravi tesori!!!!

  4. Tutto questo è impagabile, Grandi Eroi!

    Chi tocca gli innocenti (chiunque questi siano) merita la morte senza nessuna pietà.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com