Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [VIDEO] Spagna: vigile urbano spara e uccide un cane lasciato senza guinzaglio

[VIDEO] Spagna: vigile urbano spara e uccide un cane lasciato senza guinzaglio

Nella spagnola Saragozza, un cane lasciato senza guinzaglio per strada è stato abbattuto a colpi di pistola da un vigile urbano.

Come spesso accade in questo genere di situazioni, la versione delle forze dell’ordine è molto diversa da quella dei testimoni oculari.

Le prime dichiarano infatti che il cane aveva aggredito addirittura quattro persone prima di essere ucciso. Tra queste, in maniera non sorprendente, vi sarebbe stato anche il partner di pattuglia dell’agente che ha aperto il fuoco. Inoltre, il padrone dell’animale sarebbe stato ubriaco e pertanto impossibilitato a tenerne sotto controllo il comportamento.

L’uomo è stato peraltro arrestato per aver rifiutato di identificarsi e per aver insultato gli agenti.

La morte del cane è avvenuta in mezzo ad una folla di persone, alle sei di sera e nel bel mezzo di un parco cittadino.

Maria del Pilar, una dei testimoni oculari di quanto accaduto, dichiara d’altro canto che il cane non aveva assunto alcun comportamento aggressivo, tanto che le risultava difficile credere che gli agenti lo avessero realmente ucciso.

“Pensavo stesse dormendo, ma poi ho visto il bossolo del proiettile”.

Non appena la notizia dell’uccisione si è diffusa, gli amanti degli animali della zona hanno organizzato una manifestazione di protesta per quello che considerano un uso brutale della forza.

“Crediamo che gli agenti abbiano risposto in maniera del tutto sproporzionata”, commenta uno dei manifestanti, “Nella peggiore delle ipotesi avrebbe potuto narcotizzare il cane”.

Le fonti municipali hanno comunque continuato a sottolineare la “pericolosità ed aggressività” dell’animale, descritto come un mastino di 80 centimetri al garrese e 50 chilogrammi di peso. In realtà, il cane era un esemplare di Pastor de Agua di undici chili di peso, di nome Lucky.

“Non era un cane pericoloso e in ogni caso non si spara in un luogo pieno di bambini”, hanno dichiarato le associazioni animaliste presenti al corteo, che si dicono intenzionate anche a sporgere denuncia per quanto accaduto.

A loro supporto, la testimonianza di molte persone presenti al momento dell’uccisione di Lucky, una delle quali ha dichiarato: “Non ho visto il cane attaccare nessuno, e in particolare nessun agente di Polizia, in nessun momento”. Allo stesso modo, i testimoni sostengono che il proprietario di Lucky non fosse ubriaco.

Le istituzioni locali hanno spiegato che il cane avrebbe attaccato tre persone prima di giungere al parco dove poi è stato ucciso.

A questa pagina è possibile firmare una petizione per richiedere un’investigazione in merito a quanto accaduto esattamente.

Nella foto: il corpo senza vita di Lucky sull’erba (fonte Change.org).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. E’ una cosa fuori dal normale che un vigile abbia un’arma, inconcepibile.

    Divertente sparare ai cagnolini di 11 kg in mezzo ai bambini, e poi fare pure le vittime eh?
    Noto con piacere che la petizione viaggia sulle 70500 e passa firme.

  2. sandra francioli

    via la divisa vergognatevi

  3. Questi sono matti!!
    Sparano ad un barboncino di 11 kg ?

    Vigliacchi di merda!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com