Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / [APPELLO] Brescia: il cucciolo cieco abbandonato fuori dal canile

[APPELLO] Brescia: il cucciolo cieco abbandonato fuori dal canile

“Il giorno 10 giugno 2013 sono stati trovati questi due cuccioli in uno scatolone, ed essendo troppo piccoli per stare in rifugio da soli me li hanno portati a casa.

In poco tempo si sono ambientati e sono riuscito a trovargli una casa in due famiglie diverse lo stesso giorno ma, purtroppo, uno lo hanno riportato da me perché si è scoperto che è cieco.

Ora mi ritrovo di fronte all’ennesimo caso disperato dove sappiamo già che sarà difficile trovargli una famiglia perché ci sono molti pregiudizi verso la cecità in un cane, quando in realtà non è come per le persone.

Vi prego di aiutarmi a lanciare questo grido di aiuto disperato per questo piccolo che a soli 60 giorni è reduce da ben due rifiuti.”

Per informazioni Flavio Fisogni 348.8926600.

Comunicato reso noto dal volontario dell’associazione ATAR (Associazione Tutela Animali Randagi) di Brescia

Nella foto: il cucciolo non vedente (fonte BresciaOggi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Ma che non lo prendessero il cane!
    Mi domando se a sta razza di gente nascesse un figlio disabile, cosa accadrebbe? Lo rimanderebbero indietro?

    Ad ogni modo sono assolutamente d’accordo con te Maura.

  2. io dico che si devono vergognare a riportarlo indietro un cane cieco non è un problema visto che sviluppano di più olfatto e udito per equilibrare la menomazione perciò dopo che si ambienta in una casa non è più un problema vergognatevi è una meraviglia

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com