Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Colombia, la follia del consigliere: “Se Hitler uccideva le persone, perché non uccidere i cani?”

Colombia, la follia del consigliere: “Se Hitler uccideva le persone, perché non uccidere i cani?”

Si chiama Antonio Velez, il consigliere colombiano finito nell’occhio del ciclone per alcune allucinanti frasi pronunciate sul tema randagismo.

Velez, che è consigliere nella cittadina di Concordia, ritiene che la modalità ideale per controllare la sovrappopolazione di cani randagi conseguenza degli abbandoni da parte degli esseri umani sia, semplicemente, quella di sterminarli.

“Uccidere due o tre cani alla settimana non ha nessun impatto”, ha dichiarato il consigliere, aggiungendo poi il carico da novanta: “Se Hitler uccideva tanta gente, perché non uccidere un cane? Questi animali sono ormai una piaga per la comunità, come quelli che vivono nel parco: quindi ritengo che sia opportuno applicare l’eutanasia”.

Le dichiarazioni sono state rese pubbliche dopo che, attraverso un comunicato ufficiale firmato dalla Segreteria Generale del Consiglio di Concordia, la giunta ha dovuto rispondere al reclamo di una cittadina che aveva ritenuto assurde le affermazioni di Velez, affermando che “l’eutanasia non si applica a nessun animale se non dopo adeguato consulto veterinario”.

“Se è così tanto disturbato dalla presenza dei cani per strada, che si cerchi un altro posto dove andare, magari uno dove gli animali non esistono”, aveva poi aggiunto la donna.

Rendendosi conto della pioggia di proteste che lo stava investendo, il consigliere ha successivamente moderato le sue posizioni, quantomeno nei toni: “Se noi, come comunità, non siamo in grado di sostenere questi animali, e se questi animali sono affamati, malati o vittime di violenza per la strada, allora l’eutanasia è la strada migliore almeno per uno o due individui la settimana. La colpa non è degli animali, ma nostra. Tuttavia questa resta la soluzione migliore”.

Nella foto: il consigliere Antonio Velez (fonte Schnauzi).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. Marilena Albiero

    Questo qui è proprio bastardo dentro. Riconosce che i cani sono ridotti al randagismo per colpa degli uomini ma nonostante tutto insiste con la sua follia. Ma quanta gente c’è così crudele, così indifferente alla sorte degli animali? Nessuna parte del mondo purtroppo è immune da crudeltà.

  2. E uccidere lui?? Sarebbe un regalo per quell’ umanita’ che ancora si salva

  3. ma perché non si uccide lui così avremo una testa di cazzo in meno sulla terra poi và a dire che quello che faceva Hitler era giusto ma sei proprio deficiente quello era un mostro come lo sei tuuuuuuuuuu

  4. stronzo sei e stronzo resterai, hitler estaba un infermo de mente, ninguna persona tienes el dirito de matar,igual que, piensa a este palabeas, adios

  5. francescamanimali

    Il pensiero è quello di un idiota totale; rimane che se non si trovano mezzi drastici (Sterilizzazione obbligatoria) sulla riproduzione incontrollata, sui maltrattamenti (MULTE salatissime), sulla violenza e lo sfruttamento a fini di lucro (carcere) il problema delle creature lasciate a se stessa diventerà una piaga mondiale. (malgrado la Cina faccia di tutto, per annientare qualsiasi forma di vita animale e vegetale…)

  6. Io direi invece che è un’ottima proposta.

    Basta sostituire il soggetto “Cani” con politici ed è tutto ok.
    In fondo 2-3 politici a settimana… ci vorrà un secolo…ma forse alla fine ci libereremo dell’idiozia e del crimine organizzato!

    Antonio Velez onestamente, MA VAFFANCULO VA’!

  7. Mariuccia Fornasari

    Sono davvero amareggiata nel aver preso visione delle dichiarazioni dette da un consigliere, incoraggia ancor di più la crudeltà che purtroppo ci circonda. Vorrei fosse molto vicino quel giorno che ogni nostra coscienza si apre a una visione nuova verso il rispetto della VITA e questi pensieri privi di Luce non siano mai più pronunciati da nessun o.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com