Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Ex canile lager di Cremona, la Lega del Cane: quest’orrore è solo l’inizio

Ex canile lager di Cremona, la Lega del Cane: quest’orrore è solo l’inizio

Ex canile lager di Cremona, ascoltato il primo testimone in merito agli omicidi seriali di cani e gatti.

Lega Nazionale per Difesa del Cane: purtroppo il disvelamento dell’orrore è solo all’inizio.

Ieri, davanti il Tribunale di Cremona in composizione Collegiale, si è ascoltato il primo testimone in merito al processo contro Cheti Nin, Maurizio Guerrini, Laura Grazia Gaiardi, Elena Caccialanza e la veterinaria dell’Asl Michela Butturini, imputati degli animalicidi seriali che secondo la Procura della Repubblica di Cremona sarebbero avvenuti nell’ex canile lager della città gestito dall’Associazione Zoofili Cremonesi.

Dalla testimonianza fiume del maresciallo capo del Nas, Umberto Giannini, è emerso che l’Associazione Zoofili Cremonesi era divenuta la principale acquirente di Tanax e farmaci anche impropriamente eutanasizzanti utilizzati per uccidere gli animali che invece si sarebbero dovuti accudire e tutelare. Le ricette venivano firmate dal dottor Aldo Vezzoni, veterinario responsabile sanitario della struttura. Per Vezzoni – accusato di abuso d’ufficio per aver prescritto in quantità rilevanti Tanax e Pentothal senza accertarne il legittimo utilizzo e le modalità di custodia – il gup Letizia Platè aveva già disposto il non luogo a procedere.

Ieri, l’orrore delle cifre si è rovesciato sull’aula di Tribunale. Dal 2001 al 2008 sono stati smaltiti 80.993 chilogrammi di carcasse per un totale di 3.848 cani, i cui oneri erano a carico del Comune che a sua volta si avvaleva di ditte individuali.

Nel lager di Cremona gli animali arrivavano anche da fuori regione e da fuori provincia. Tra questi, secondo il NAS, oltre 500 non registrati né microchippati. Ulteriori responsabilità quindi si sarebbero evidenziate a carico dell’ASL che nonostante i numeri inconsueti non aveva avuto sentore di quello che accadeva.

Piera Rosati – la neo Presidente della Lega Nazionale per Difesa del Cane, costituita in giudizio insieme a Lav, Oipa ed Earth – commenta questa prima testimonianza ricordando la fatica per far emergere la verità e la lotta contro un “sistema” che evidentemente giovava a molti o che comunque non era interesse far emergere. “Oggi – dichiara Piera Rosati – avremmo preferito sentire altro, piuttosto che ci eravamo sbagliati ma così non è stato. Ad ogni passaggio l’impianto accusatorio regge ed esce rafforzato. Purtroppo il disvelamento dell’orrore è solo all’inizio. L’unica cosa che ci consola è che tra omissioni e coperture di ogni tipo c’è una parte dello Stato (oltre alla Magistratura, ai NAS dei Carabinieri ed al Ministero della Salute) che funziona. Ciò che stupisce è l’assenza nel processo del Comune di Cremona, persona offesa che non ha ritenuto di costituirsi parte civile”.

“Finalmente la verità sta venendo a galla. – afferma Rosetta Facciolo, Presidente LNDC sez. di Cremona – Ora la nostra attenzione si sposta all’udienza del prossimo 3 dicembre quando altri testi verranno ascoltati e si continuerà fino a che giustizia verrà fatta. Ci auguriamo che questo processo sia di monito a desistere per coloro vogliano fare del malaffare con gli animali”.

Federica Marchetti

Addetto Stampa LNDC

Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Via Catalani 73, 20131 Milano

Tel. e Fax 02 26116502

www.legadelcane.org

Comunicato stampa diffuso dalla LNDC, 19 giugno 2013.

Foto: repertorio (fonte Beverly & Pack-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

9 Commenti

  1. A quanto pare o al Comune di Cremona non fregava niente oppure a qualcuno presente nel Comune faceva comodo. Non ci sono scappatoie.

  2. il comune di Cremona non si ritiene parte lesa? sospettare è lecito – il sistema canile deve essere costantemente monitorato – troppi i disonesti –

  3. Che cessi e scusate la volgarità ma mi sono mantenuta. L uomo a confronto Dell essere animale non è nemmeno una parte delle sue feci….. Vergogna e morte a chi rovina chi è puro e senza colpa !!!

  4. Criminali, siete degli assassini, forse anche peggio.
    Mi fate schifo.
    Mi auguro che chi di dovere faccia giustizia, almeno per una volta.
    Ai lavori forzati per anni!

  5. gentile barbara, come avrà notato nell’articolo c’è scritto che la foto è di repertorio… “repertorio” significa che non è connessa all’articolo. tra parentesi, in calce, trova anche la fonte pubblica e autorizzata da cui è stata prelevata l’immagine.

  6. volutamente non commento lo schifo e la vergogna che sono venuti a galla e per fortuna nelle mani giuste , domando il cane della foto praticamente pelle e ossa dove’ ora ? e’ adottabile io sono il veterinario del consolato generale d’ Italia a londra dove vivo . Nel caso questa la mia mail cadim55@hotmail.com grazie

  7. Fine pena mai per tutti quei mostriiiii!!!!!!!!

  8. SI potrebbe fare a loro quello che incredibilmente sono riusciti a concepire con esseri indifesi!!!!!!!!!

  9. brutti delinquenti!!! assassini, bastardi, ma cose avete fatto!!! dovevate voi morire e noi i cani e gli altri!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com