Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Palermo, combattimenti tra cani: 3 denunciati, uno è minorenne

Palermo, combattimenti tra cani: 3 denunciati, uno è minorenne

Sono tre i denunciati, finora, nell’ambito di un’operazione finalizzata a smantellare un’organizzazione specializzata nei combattimenti tra cani.

Ad occuparsene sono stati i Carabinieri, che hanno scoperto che le gare mortali erano organizzate nel quartiere Zen 2 di Palermo: tre persone, successivamente denunciate, sono state pizzicate mentre si allontanavano dal luogo del combattimento. Una di queste è minorenne.

Sul posto sono stati poi trovati sei cani di razza pitbull, uno dei quali ferito da numerosi morsi. Gli animali erano detenuti in strutture fatiscenti e inadeguate su una superficie di circa 500 metri quadrati. Nel quadrato adibito ad area di combattimento, un altro pitbull è stato trovato sanguinante.

Ad occuparsi dei molossi vittima di maltrattamento è ora l’associazione LIDA Palermo: gli animali si trovano attualmente affidati in custodia al Comune e, non appena dissequestrati, verranno fisicamente presi in carico dai volontari.

Foto: uno dei cani recuperati (fonte Geapress).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Attenzione: “denunciati” non arrestati.
    Il combattimento di cani ed il racket conseguente, non è reato ascrivibile all’ecomafia, e quindi alla mafia?
    Non so cosa cazzo ci sia da denunciare, è sotto gli occhi di tutti.
    Che presa per il culo.

  2. Marilena Albiero

    Pure un minorenne, a posto siamo! Che cosa farà da grande questo delinquente se con ancora la bocca sporca di latte organizza questi orrori. Ma purtroppo, si sa, per uno preso ce ne sono decine che continueranno con queste efferatezze.

  3. Poveri, poveri tesori! Costretti loro malgrado a fare qualcosa che mai si sognerebbero di fare volontariamente!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com