Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Cesenatico: il sindaco sospende la mattanza delle nutrie. Per ora

Cesenatico: il sindaco sospende la mattanza delle nutrie. Per ora

Il sindaco di Cesenatico, Roberto Buda, ha deciso di sospendere l’abbattimento delle nutrie nel Parco di Levante.

L’ENPA ha già provveduto a ringraziare il primo cittadino attraverso una nota, in cui si complimenta con lui per “aver tenuto conto della volontà di centinaia di cittadini che in tutta Italia si sono mobilitati per salvare le nutrie di Cesenatico”.

Della vicenda, controversa e a tratti davvero al fulmicotone, avevamo parlato più in dettaglio in altre news.

“Con la sospensione del provvedimento, il sindaco Buda non solo ha dato prova di grande sensibilità”, continua ENPA, “ma ha dimostrato concretamente che le istituzioni sanno rispondere alle istanze dei cittadini e alle previsioni della normativa in materia. Riteniamo che tale esempio debba essere seguito anche da altre amministrazioni locali, indipendentemente dal loro colore politico”.

Non è chiaro se lo stop imposto dal sindaco sia definitivo o se preannuncerà un altro tentativo di epurazione degli animali, ma LAV, OIPA ed ENPA hanno offerto piena disponibilità a “collaborare per risolvere tutte le questioni legate alla gestione e al controllo” della fauna selvatica.

Foto: repertorio (fonte Travis-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Il discorso però perdonatemi se sono polemico, potrebbe essere visto anche controluce, al negativo.
    Se non ci fosse stata la protesta di una grossa moltitudine di cittadini?
    Sarebbe avvenuta la mattanza massiccia di queste nutrie?
    il punto è…cosa si è fatto o non fatto per arrivare diretti alla soluzione dello sterminio?
    C’erano alternative valide al dì là della protesta? Qualcuno le ha considerate seriamente?
    I rappresentanti delle istituzioni sono delegati da noi e a noi devono rispondere di ogni singola azione che compiono in questa veste, giacchè sono pure lautamente pagati per farlo.
    Questa è la regola, questa è democrazia, tutto il resto è malaffare.

    Troppo facile ammazzare.

  2. Siamo al paradosso… bisogna anche ringraziare il sindaco che, bontà sua, non è andato contro una legge della repubblica che ha giurato di servire…. il mondo è proprio alla rovescia…….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com