Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Roma, uccisione in casa del maremmano Nuvola: denunciato il vicino

Roma, uccisione in casa del maremmano Nuvola: denunciato il vicino

È partita lo scorso 8 giugno la denuncia, fatta dai Carabinieri, nei confronti del vicino di casa dei proprietari di Nuvola, il cane maremmano di 18 mesi massacrato in casa alla fine di maggio.

Del caso avevamo parlato già ampiamente negli scorsi giorni.

L’uomo, che i proprietari del cane ucciso avevano già segnalato alle forze dell’ordine per vari episodi di molestie e minacce, dovrà ora rispondere dei reati di uccisione di animali, violazione di domicilio e porto d’armi e oggetti atti ad offendere.

La denuncia, che era subodorata ormai da diversi giorni, è scattata a seguito del ritrovamento, a casa del sospettato, di armi compatibili con quella che ha quasi sventrato il cane.

Nuvola venne trovata a pochi centimetri dalla sua cuccia, in un lago di sangue, il corpo martoriato da ferite inflitte con un oggetto appuntito e acuminato, forse un piccone. L’uccisione avvenne mentre i suoi proprietari si trovavano all’estero e i cani erano accuditi giornalmente da un amico di famiglia: l’assassino si era introdotto nella proprietà colpendo l’animale all’interno del garage che occupava per la notte.

Il denunciato è un uomo sposato e con due bambini, che si erano a loro volta resi responsabili di azioni di violenza contro i cani dei vicini di casa, lanciando loro addosso pietre e bastoni.

Nel corso della manifestazione in ricordo di Nuvola, avvenuta a Fabrica di Roma lo scorso 8 giugno, l’uomo si sarebbe reso responsabile anche di aver sparato due colpi d’arma da fuoco a vuoto non appena i manifestanti si sono avvicinati alla sua abitazione.

VI RICORDIAMO L’IMPORTANZA DI FIRMARE LA PETIZIONE CHE CHIEDE GIUSTIZIA PER NUVOLA: LA TROVATE A QUESTO LINK.

Nella foto: un momento della fiaccolata per Nuvola (fonte Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Basterebbero 6 mesi di servizio in un canile a pulire la cacca, vediamo se ci riprova. Pene alternative visto il sovraffollamento delle carceri. Alla galera per questi reati ci ha creduto solo chi crede che gli asini volano.

  2. Spero che dopo la condanna della gente arrivi quella della giustizia, gente criminale e pericolosa deve essere reclusa e basta.
    Possibilmente dovrebbero ripristinare i lavori forzati!

    Fategli terra bruciata intorno a questa merda!
    Trattatelo come merita, allontanatelo, fategli il vuoto!

    Firmato!

  3. Firmata petizione, facciamolo tutti quanti, la piccola Nuvola dagli occhi buoni se lo merita!!!!

  4. La pena di morte a questo e a tutti i bastardi che si divertono a maltrattare e uccidere gli animali…sono mentalmente pazzi ,pericolosi anche verso gli uomini. I loro figli saranno come loro..perché nessuno li ha fermati prima con calci in culo e bastonate cioè con i stessi mezzi che usano verso queste povere vittime…fate schifo al genere umano. Il mondo sarebbe un posto migliore senza loro

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com