Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Treviso: orso prigioniero in un albergo spedito in un bioparco a Monaco

Treviso: orso prigioniero in un albergo spedito in un bioparco a Monaco

Si chiama Alice, l’orso bruno ritrovato detenuto all’interno di una sorta di “parco” annesso ad un albergo-ristorante in provincia di Treviso.

A individuare e liberare l’animale sono stati gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, i quali spiegano che Alice, che ha circa 30 anni, era arrivata clandestinamente in Italia nel 1980 e, da quel momento in poi, era stata sballottata tra vari circhi prima di finire “nell’albergo”.

L’orso bruno è stato ora sequestrato e verrà trasferita presso un bioparco a Monaco di Baviera, poiché una sua liberazione in natura è ormai impossibile. Se non altro, avrà la compagnia di alcuni suoi simili invece di quella dei commensali umani.

L’orso bruno appartiene alle specie considerate tra le più pericolose per l’incolumità dell’uomo ed è, oltretutto, sottoposto al più alto grado di tutela CITES per il suo rischio di estinzione.

Il legale rappresentante dell’albergo-ristorante che deteneva Alice è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per detenzione illegale di specie protette. Peraltro, nel famigerato “parco” annesso alla struttura turistica era detenuto anche un secondo orso, un maschio, che però è morto recentemente, mandando in prostrazione la povera Alice, rimasta sola e costretta a vivere a contatto con la specie che più dovrebbe temere: la nostra.

Foto: repertorio (fonte Wikimedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Sono senza parole, una cosa brutale.
    Cioè…30 anni…. che voi siate maledetti!

  2. purtroppo non lo conosciamo 🙁

  3. Date il nome dell’albergo. Certa gente bisogna colpirla là dove fa più male: i soldi.

  4. Marilena Albiero

    Ma che cosa bisogna avere nella testa per detenere due orsi in quelle condizioni? L’altro orso è morto è scritto e io immagino in quale stato di sofferenza sia morto il povero orso, davvero noi “umani” siamo la peggior specie di animali che popolano questa nostra povera Terra! Auguri Alice buona vita.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com