Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: randagio investito da un’auto. Nessuno lo soccorre perché è un pitbull

USA: randagio investito da un’auto. Nessuno lo soccorre perché è un pitbull

Un cane randagio investito da un’auto nei pressi di una fermata del bus a Far Rockaway, nello Stato americano di New York, è stato lasciato agonizzare soltanto perché pitbull.

Nessuno dei testimoni, infatti, si è degnato di soccorrerlo nel timore che potesse aggredire qualcuno – segno che la campagna denigratoria nei confronti di questa razza sta, sfortunatamente, condizionando le menti più disinformate e impressionabili.

Il cane risultava peraltro gravemente ferito, tanto da urlare dal dolore.

È stato soltanto grazie alla fortunosa comparsa di un passante che l’animale è stato infine soccorso da una coppia di attivisti che non hanno alcun timore dei molossi, Matt e Sloane Miller.

Nel momento in cui i due volontari sono intervenuti, il pitbull stava per essere investito una seconda volta. Probabilmente gli sarebbe stata fatale.

Trasportato d’urgenza presso un locale centro veterinario, il cane – ribattezzato Marky dai suoi soccorritori – è stato subito trattato secondo le procedure d’emergenza.

Secondo Sloane Miller, si tratta di una creatura di estrema gentilezza: “È dolcissimo. Nonostante stesse male, non ha fatto altro che dispensare baci a tutti”.

Per lui, ora, si cercherà di trovare una nuova casa. Risultato sprovvisto di microchip, potrebbe essere sfuggito ad un proprietario che lo utilizzava per i combattimenti tra cani, purtroppo frequenti nella zona, oppure abbandonato.

Nella foto: Marky (fonte Examiner).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Marky sei bellissimo!!!! Speriamo che tu riesca a trovare una famiglia che ti adotti in frettissima!!!

  2. C’è Essere Umano e essere umANO…
    Bisogna saper distinguere.

    E’ molto bello Marky.

  3. Povera Stella… 🙁 Che schifo, certi esseri… umani!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com