Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Lecce: il canile abusivo con l’eternit e le fosse comuni piene di cuccioli

Lecce: il canile abusivo con l’eternit e le fosse comuni piene di cuccioli

È stato scovato in campagna, alla periferia di Galatone, in provincia di Lecce, un terreno agricolo adibito a canile in cui gli animali erano segregati in condizioni pessime.

A giungere sul posto negli scorsi giorni sono state le guardie zoofile dell’AEOP di Nardò, che hanno eseguito un’ispezione all’interno della struttura.

Il canile abusivo ospitava animali segregati in gruppi di cinque o sei esemplari all’interno di recinzioni di metallo.

I cani, in tutto, erano circa sessanta e in alcuni casi sono stati individuati ripari in eternit per proteggerli dalle intemperie. Tutti si trovavano in condizioni igienico-sanitarie precarie, pur non essendo – secondo i veterinari ASL presenti – stati sottoposti a maltrattamenti.

La cosa peggiore, tuttavia, è stata scoprire diverse fosse comuni nelle quali erano stati gettati i corpi di cuccioli di cane morti per cause ignote.

Saranno necessari ancora svariati giorni di indagini per definire al meglio l’entità dei reati commessi.

L’AEOP era giunto sul posto a seguito di alcune segnalazioni giunte presso la Procura della Repubblica di Lecce.

Foto: alcuni dei cani ritrovati (fonte LeccePrima).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Marilena Albiero

    Ma quando, quando in questo cazzo di paese si capirà che l’unica strada per evitare queste situazioni è la sterilizzazione. Non ci sono cause ignote per il ritrovamento dei poveri cuccioli morti ma l’uccisione in massa dato che sicuramente sono frutto di continui accoppiamenti durante il periodo di calore di femmine e maschi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com