Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [MAIL BOMBING] La Serbia dei cani morti ammazzati in canile

[MAIL BOMBING] La Serbia dei cani morti ammazzati in canile

“Per favore massima e immediata diffusione e tutto il supporto possibile per la denuncia della situazione riportata dopo le info di contatto nelle righe dell’associazione Humanimal Serbia Onlus. Aggiornamento alla data 16/05/2013 .

Leggete cosa sta accadendo in questi giorni, la strage che è stata fatta e guardate i video segnalati nel testo e le foto in allegato di alcuni cani ancora prigionieri e di questi interventi per capire di cosa si sta parlando…e FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE!!!!!!!

in una foto c’è EVITA, cucciola piccolissima, STERILIZZATA nei giorni scorsi dai veterinari del canile di Pozega. Evita ha TRE MESI.

Lei è sopravvissuta a questa ennesima atrocità e sta effettuando la quarantena in pensione in Serbia accudita dai volontari…alla fine confronto agli altri è una dei fortunati.

Ai cani che l’associazione Humanimal riesce a riscattare dal canile di Pozega viene imposta la sterilizzazione all’interno del canile stesso ed e’ un intervento da macellai che comporta da gravi infezioni a complicazioni estreme la maggioranza delle volte. Molti di voi hanno già visto e ricevuto nell’ultimo periodo anche le immagini più cruente dei cadaveri dei cani e del loro “utilizzo” in questo luogo osceno , ora potete vedere cosa succede a chi è vivo e moltissime volte lotta per rimanere in vita anche nei giorni successivi all’uscita da questo lager infernale.

Di chi sopravvive, molti hanno paura per lungo tempo quando li si avvicina per accarezzarli, hanno subìto abusi di ogni genere al canile.

La soppressione è solo la fine di una via crucis di botte, violenza, mancanza di cibo e acqua, panico estremo per giorni, e la soppressione stessa avviene nelle maniere più dolorose, agghiaccianti e barbare.

L’ASSOCIAZIONE HUMANIMAL STA LOTTANDO NON “SOLTANTO” PER SALVARE I CANI PRIGIONIERI E CONDANNATI A MORTE IN QUESTO POSTO INFAME, MA PER PORRE FINE UNA VOLTA PER TUTTE ALL’ESISTENZA DI QUESTO CAMPO DI STERMINIO. SERVE TUTTO IL NOSTRO SUPPORTO PER VINCERE QUESTA BATTAGLIA!!!

Questo il link di uno degli articoli usciti sulla stampa locale.

In questo momento serve tutta la pressione possibile di singoli cittadini, volontari, associazioni, istituzioni contro il canile lager di Pozega, Serbia.

GLI INDIRIZZI DEL GOVERNO SERBO A CUI INVIARE LE VOSTRE E-MAIL DI PROTESTA CONTRO IL CANILE LAGER DI POZEGA SONO I SEGUENTI: maja.andrijasevic@minpolj.gov.rs; budimir.plavsic@minpolj.gov.rs; s.celebicanin@minpolj.gov.rs; zoran.marinkovic@minpolj.gov.rs; zorica.novakovic@minpolj.gov.rs

QUESTO IL TESTO DA UTILIZZARE COME TRACCIA ELABORATO DALL’ASSOCIAZIONE HUMANIMAL, DA INVIARE IN INGLESE (SEGUE LA TRADUZIONE IN ITALIANO):

Oggetto email: Concentration camp for dogs in Pozega o Horror kill shelter in Pozega

Dear Madam/ Sir, I am an Italian citizen (o l’ onlus ecc ecc) and I am shocked by terrible reality of a kill shelter, a real extermination camp for dogs in your area.

I speak of the kennel lager of Pozega.

I have read what is going on inside this kennel, read articles of your local press, viewed photographs and videos.

The barbaric suppression, abuse, at daily basis unheard till, against dogs caught and locked up in JPK NAs Dom in Pozega.

How can your country let happen these acts of barbarism and cruelty ?! You can not leave unpunished similar situations!

Specifically Article. 269 of the Serbian Criminal Law stipulates that the abuse and punishment of animals is a crime!

The Serbian authorities should act according to law and send a clear message that those brutal crimes are no longer tolerated, and similar structures in the area suffer serious consequences for their illegal and inhuman acts.

No foreign national can remain indifferent to this abomination, and I trust that you will not allow this reality continues to belong.

In the hope that your conscience be touched as mine, by the work heinous attack in Pozega and that you want to take immediate action against this terrible illegality of which many of us are becoming aware, thank you in advance for your attention. Nome , città

Traduzione in italiano:

Egr… Sono un cittadino italiano (o associazione ecc ecc) scioccato dall’essere venuto a conoscenza della realtà atroce di un canile lager, un vero e proprio campo di sterminio, sul vostro territorio. Parlo del canile lager di Pozega. Ho letto cosa accade all’interno di questa struttuta, visionato articoli della vostra stampa locale, fotografie e filmati. Le soppressioni barbare, gli abusi, la violenza inaudita quotidiana contro i cani catturati e rinchiusi in questo canile. Come potete permettere che il vostro Paese lasci accadere questi atti di inciviltà, di crudeltà gratuita ?! Non potete lasciare impunite simili situazioni!!! Specificatamente l’art. 269 del Diritto Penale serbo sancisce che l’abuso e la pena di morte degli animali è un crimine!!! Le autorità serbe devono agire secondo la legge e inviare un messaggio chiaro affinché questi crimini brutali non siano più tollerati e simili strutture presenti sul territorio subiscano pesanti conseguenze per i loro comportamenti illegali e inumani. Nessun cittadino estero può rimanere indifferente davanti a questo abominio, e ho fiducia che voi stessi non vogliate permettere che questa realtà continui ad appartenervi. Nella speranza che la vostra coscienza sia toccata quanto la mia dall’operato atroce perpetrato a Pozega e che lei voglia agire immediatamente contro questa terribile illegalità di cui in tanti stiamo venendo a conoscenza, la ringrazio sin da ora per l’attenzione Nome, città

Se le Associazioni italiane lo ritengono fattibile, l’associazione Humanimal chiede loro aiuto anche tramite il tentativo di segnalare al Ministro serbo alla Farnesina l’attuale situazione che si sta perpetrando nel canile lager di Pozega. I contatti con il Ministero degli Affari Esteri sono riportati a questo link: http://www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Contatti/

PER QUALSIASI INFO CONTATTARE L’ASSOCIAZIONE HUMANIMAL E-MAIL humanimal.org@gmail.com CELL 3395425911 

DA HUMANIMAL SERBIA, aggiornamento al 16/05/2013: 

“Il canile lager a Pozega, dopo la falsa segnalazione di rabbia, ha approffittato per chiudere il canile al pubblico, sopprimere i cani deboli e magri, e preparare una scena da teatro per l’Ispettrice Republica Veterinaria che é venuta da Belgrado.

Ha trovato una scena idillica: tutti gli addetti vestivano le divise bianche, box erano puliti, con ciotole piene di cibo e l’aqua.

Desidero sottolineare la mancata azione dell’Ispettorato Veterinario, nonostante abbia ricevuto numerose prove…le analisi cliniche, i pareri dei veterinari, le lastre ecc.

Sulla scena non bastasse é apparso un mitomane che é entrato illegalmente al canile, rubando 5 cuccioli e 5 cani di quali non si é saputo più niente, dando così un’altra scusa al management del canile

****

DI AMMAZZARE TUTTI CANI RIMASTI- TRANNE 15- DICHIARANDO CHE SONO STATI RUBATI O MORTI DALLE MALATTIE. HANNO COSÌ UCCISO SOLO IN QUESTI ULTIMI GIORNI UN TOTALE DI 80 CANI.

****

Ci troviamo al collasso: abbiamo salvato 64 cani tra quali sono morti 4; molti sono malati da cimurro e per le infezioni causate dalle sterilizzazioni incompetenti. Abbiamo ricevuto le fatture veterinarie per 2.600 euro- già scontate del 40 % (sono pubblicate singolarmente su Facebook a questo link),

Dobbiamo pagare il secondo mese delle pensioni e consapevoli delle difficoltà abbiamo deciso di tirare fuori tutti i 15 cani rimasti dentro, non possiamo fare dell’altro.

Abbiamo bisogno disperatamente di fondi e di adozioni e stalli.

L’album su fb con le foto di cani disponibili per le adozioni è a questo link.

Il video che dimostra un addetto del canile che tiene un cucciolo in modo barbarico, poi si volta ai volontari e dice: “Mi hanno detto che lo potete portare via ma non ve lO do per dispetto”!

In allegato anche le foto delle sterilizzazioni eseguite dai “veterinari” del canile lagher, di cani che abbiamo riscattato.

Vi prego di far girare l’appello alle organizzazioni e istituzioni Italiane per chiedere l’aiuto.

Dobbiamo fare la pressione su Governo Serbo, sul Ministero di Agricoltura, Dipartimento Veterina, per chiudere SUBITO QUESTO CAMPO DI CONCENTRAMENTO!

Per le donazioni:

HUMANIMAL SERBIA ONLUS POSTEPAY N. 4023 6006 2347 0061 Cod. Fisc. RDLDSC63A68Z118R intestata a Dusica Radulovic paypal humanimal.org@gmail.com

oppure HUMANIMAL ITALIA ONLUS IBAN IT70Y0200832800000101802894 o IBAN IT08F062251211407404455961W Cassa di risparmio del Veneto intestata a Giovanna Favaron”.

Qui l’appello originale pubblicato su Facebook. L’associazione Humanimal ha creato, a tal proposito, anche un evento che potete trovare a questo indirizzo.

Nella foto: la brutale “sterilizzazione” di un cane maschio al canile lager serbo di Pozega (fonte Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Questo è un’atroce abominio, gratuito, crudele e criminale.
    Non è tollerabile in alcun modo nulla di tutto ciò, “sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!”
    Chi di dovere faccia quello che deve, adesso.

    Vergogna!

  2. Geraldine Sellitri

    Tutti devono sapere cosa succede li dentro!!

    Spero solo che riescano a fermare questo orrore e chiudere per sempre questo lagher.

    Non sono razzista, ma ti fanno diventare loro!!!

  3. È orribile quello che succede in ogni parte del mondo a questi poveri animali indifesi e una vergogna che va oltre ogni moralità etica e morale di ogni uomo che si ritenga tale

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com