Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Lucca: soccorsi due cani ridotti a pelle e ossa e disidratati. Denunciata la proprietaria

Lucca: soccorsi due cani ridotti a pelle e ossa e disidratati. Denunciata la proprietaria

Una donna residente a Lucca dovrà rispondere del reato di maltrattamento di animali per aver ridotto a scheletri ambulanti i suoi due cani di proprietà.

I due animali erano stati notati vaganti nella periferia sud della città, e ridotti in condizioni preoccupanti, tanto da spingere alcuni cittadini a contattare le guardie zoofile ANPANA.

Intervenuti sul posto, gli attivisti non hanno potuto che prendere atto del gravissimo stato di sofferenza in cui versavano i due animali, letteralmente ridotti a pelle e ossa e disidratati. In particolare, uno dei due cani non riusciva più a camminare, ed è stato ritrovato a terra tremante, mentre il suo compagno riusciva appena a reggersi in piedi.

Dopo che anche i Carabinieri e il veterinario dell’ASL sono arrivati sul posto e hanno constatato la gravità della situazione, per entrambe le bestiole si è provveduto all’immediato sequestro e trasferimento al canile di Pontetetto per le prime cure.

Non c’è voluto molto per scoprire che i cani erano microchippati e appartenevano alla stessa persona, una donna residente nella zona subito denunciata dagli stessi Carabinieri.

Foto: repertorio (fonte Dey-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Vergogna nessuno obbliga a prendere un animale,ma se lo prendi è. Per la vita e con rispetto

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com