Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / L’Aquila, parla l’investitore dell’orso marsicano: non ho potuto evitarlo

L’Aquila, parla l’investitore dell’orso marsicano: non ho potuto evitarlo

L’uomo che, a bordo del suo veicolo, ha investito e ucciso il giovane orso marsicano che aveva invaso la carreggiata autostradale si dichiara molto rattristato di quanto accaduto.

Carmelo Giorgio, professore in pensione originario de L’Aquila, racconta cosa è accaduto qualche notte fa sulla A24, dove transitava in direzione Roma a bordo della sua Golf: “Sono partito molto presto per andare a Milano per questioni di lavoro e, dopo pochi chilometri, precisamente sulla salita precedente la galleria San Rocco, è successo il grave incidente. Mi sono accorto che era un orso, ma anche se ho avuto tempo di pensare non ho potuto fare nulla. Sono convinto che l’animale si fosse arrampicato sulla parete e sia riuscito ad entrare in autostrada dopo aver bucato la recinzione. Non capisco come sia potuto accadere”.

Continua Giorgio: “Era buio. Mi è sbucato a un metro e quindi non sono riuscito a evitarlo. Si è gettato sulla strada, forse perché aveva visto i fari, e ha colpito la macchina sulla parte laterale. L’impatto è stato violento, tanto che l’auto è distrutta e sono vivo per miracolo. Mi dispiace molto che l’orso sia morto. L’ho accarezzato fino a prima che spirasse”.

L’anziano professore spiega di essere rimasto sul posto anche durante i sopralluoghi delle forze dell’ordine, dopo aver chiamato lui stesso il 113 per raccontare quanto accaduto.

“Era un orso molto bello, aveva un pelo molto morbido. L’ho accarezzato a lungo, speravo ce la potesse fare. Sono cosciente di essere stato molto fortunato ad essere uscito illeso dall’incidente. Se avesse preso la parte anteriore dell’auto sarei morto. Però, anche se ho scampato il pericolo, sono ancora sotto shock e non riesco a dormire con serenità”.

L’orso non è rimasto vittima solamente di una vettura, in effetti, ma soprattutto di infrastrutture umane che, sempre di più, si rivelano vere e proprie assassine di animali.

Foto: l’orso ucciso (fonte Trasacco).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com