Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [FOTO] L’Aquila: orso bruno marsicano travolto e ucciso sull’autostrada

[FOTO] L’Aquila: orso bruno marsicano travolto e ucciso sull’autostrada

L’immagine del poliziotto che si china sul corpo senza vita dell’orso e gli sfiora il collo sta commuovendo l’Italia.

L’animale, uno splendido esemplare di orso bruno marsicano, è stato travolto e ucciso sul colpo dalle vetture in transito dopo aver scavalcato la recinzione dell’autostrada A24, all’altezza di Tornimparte, in provincia de L’Aquila.

L’automobilista che lo ha investito, che viaggiava verso Roma, è sotto shock ma illeso.

Il commissario capo Felice Donati, dirigente del Centro Operativo Autostradale de l’Aquila che è intervenuto sulla scena, commenta con amarezza: “Sono un appassionato di montagna, spesso sono in giro per i monti. Quell’orso avrei voluto vederlo lì e non sulla mia autostrada, morto”.

L’orso ucciso era un giovane esemplare (3/4 anni al massimo) di sesso maschile. Pesava circa novanta chili e al momento del decesso era in buone condizioni. Probabilmente viveva nell’area del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

La sua morte è tragica, soprattutto in considerazione dell’importanza della sopravvivenza della sua specie, particolarmente rara e a grave rischio di estinzione. Il commento del commissario del PNALM Giuseppe Rossi non lascia adito a fraintendimenti: “Non si riesce a dare tutela all’animale simbolo non solo della Regione ma dell’intera Italia. Anche se in questo caso si è trattato di un tragico incidente, e non di deliberata volontà umana di nuocere, sempre di grave perdita si tratta e occorre fare in modo che questi avvenimenti non si ripetano”.

Il commissario Donati aggiunge: “Un esemplare veramente bello, pelo morbido. Mi hanno detto che era giovane. Non aveva né radiotrasmittenti auricolari, né radiocollare. Ha percorso però molti chilometri, probabilmente perché nella stagione degli amori”.

Il corpo senza vita del giovane orso è stato recuperato dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato e trasferito all’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dove verrà sottoposto agli esami necroscopici di rito.

Soprattutto, si tenderà ad escludere che qualcosa di diverso da un violento impatto abbia ucciso l’animale, dal momento che al momento non si comprende ancora dove e come possa aver scavalcato una recinzione tanto imponente come quella autostradale.

Foto: l’orso senza vita (fonte Leggo).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com