Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Nuoro: bastonate e colpi di pietra per sterminare i cagnolini neonati

Nuoro: bastonate e colpi di pietra per sterminare i cagnolini neonati

Avevano meno di un mese i cagnolini sterminati in maniera particolarmente raccapricciante a Nuoro.

La vicenda, riportata tra l’altro anche dalla webzine NelCuore, racconta di una cucciolata di meno di un mese di vita ammazzata senza pietà da ignoti aguzzini.

Un cucciolo è stato ucciso a colpi di pietra, altri due fratelli a bastonate. Gli ultimi tre cuccioli risultano, nel momento in cui scriviamo questo articolo, introvabili. Considerata la loro giovanissima età, le probabilità di ritrovarli salvi sono ridotte al lumicino.

La vicenda è particolarmente dolorosa soprattutto in considerazione del fatto che almeno parte della cucciolata randagia aveva già trovato casa e stava per essere prelevata dal territorio in cui viveva.

A seguire i piccoli era ENPA Nuoro, la cui responsabile Maria Paola Boneddu ora commenta: “Non è giusto che sia finita così. Stavamo seguendo quei cagnolini da un po’ di tempo. Chiunque arrivi ad uccidere animali innocenti in questo modo, per pura cattiveria, può fare qualunque cosa. Faremo l’impossibile per assicurare alla giustizia l’autore o gli autori di tale crimine. Stavamo accudendo i cuccioli con l’intento di toglierli al più presto dalla strada. Mi chiedo chi possa essere stato capace di un gesto così crudele e gratuito”.

La Polizia starebbe indagando su quanto accaduto anche con l’ausilio di alcune telecamere di sorveglianza installate nell’area della strage.

Foto: i cuccioli sterminati (fonte Enpa Nuoro su Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. pena di morte…. lenta

  2. che schifo! nonc e mai fine alla cattiveria e defienza umana!!

  3. Marilena Albiero

    Anch’io mi sono spesso sfogata verso questi assassini con mille maledizioni, adesso provo solo una tristezza indicibile. Anche l’ipotesi di riuscire a individuarli è, secondo me, solo un pio desiderio. Forse solo educare già dall’asilo , educare alla nonviolenza, alla cultura che siamo tutti su questa Terra non per ucciderci ma per convivere forse ripeto non si alleverebbero questi mostri capaci di ogni efferatezza.! Comunque sempre grazie ai Volontari perchè se non ci fossero la vita dei randagi sarebbe, se possibile, ancora più triste.

  4. Che tristezza , che indecenza non si riuscirà mai a sensibilizzare certi bruti se esiste un inferno spero ci vadano !!!!!!,

  5. Sparategli in bocca!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com