Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Ucraina: la volontaria Alina, amica di Andrea Cisternino, aggredisce il capo dei dog hunter

[VIDEO] Ucraina: la volontaria Alina, amica di Andrea Cisternino, aggredisce il capo dei dog hunter

“Questo è per i miei cani”, è la frase che Alina, volontaria ucraina che da tempo lavora con il nostro attivista Andrea Cisternino, ha mormorato tra i denti prima di avventarsi su Alexey Sviatagor, “capo” indiscusso dei dog hunter, i famigerati ammazzacani.

Il video, ripreso dalla televisione ucraina, mostra un confronto tesissimo tra l’aguzzino e la vittima, una donna non più giovanissima da anni perseguitata, più volte picchiata, minacciata ed aggredita dai dog hunter perché colpevole di aver pena degli ultimi tra gli ultimi, i randagi.

E se in Ucraina qualcuno definisce “violenta” la reazione di Alina, è difficile, mettendosi nei suoi panni, non giustificare lo sfogo di rabbia e di dolore per i suoi randagi massacrati, a decine, nel corso degli anni.

Lo stesso Andrea Cisternino, sulla sua pagina Facebook, spiega: “Alina è venuta da me a vedere il terreno di Rifugio Italia e mi ha detto: meglio che tu eri in Italia, meglio. Io ero stato invitato ma ero in Italia per ricevere il premio dedicato a Paolo Borsellino. Comunque credo che incontrerò presto Sviatagor”.

La vendetta degli ammazzacani, dopo l’umiliazione pubblica ricevuta in televisione, non si è fatta attendere e all’inizio della settimana Andrea ha aggiornato la situazione ucraina segnalando che altri cani randagi sono stati uccisi nella zona dell’Idroparco di Kiev.

“Abbiamo letto che Sviatagor ha scritto che non dovevamo attaccarlo”, continua Andrea. “Ora ci saranno ritorsioni. Noi ci stiamo attivando e non posso dire di più”.

Una misura precauzionale necessaria, dal momento che i dog hunter da tempo tengono d’occhio la pagina Facebook dell’attivista nella speranza di anticiparne le mosse, e individuare nuovi cani da massacrare.

Vi ricordiamo che la modalità più efficace per aiutare Andrea è quella di dargli supporto nella costruzione del suo Rifugio Italia, di cui abbiamo parlato dettagliatamente in questo articolo: soltanto continuando a raccogliere fondi, il nostro attivista potrà realmente portare a compimento il progetto di un rifugio ad altissimo standard di sicurezza per gli sfortunatissimi cani ucraini.

Per le donazioni, potete dare un’occhiata a questa pagina del sito ufficiale di Cisternino.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

14 Commenti

  1. maria antonietta romani

    Grandissima Alina, hai tutto il mio affetto., avresti dovuto picchiarlo con qualcosa di solido quel lurido ,porco, bastardo essere. Che schifo l’Ucraina e gli altri posti dove accade anche di peggio agli animali e i governi che permettono certe atrocità. Io ho bandito dai miei viaggi tutti i posti dove non si ha rispetto per gli animali. Non voglio ripetermi, ma confido nella giustizia divina, lui e i componenti della sua schifosa famiglia avranno un morte orrenda!!!!!!!! Grazie Alina.

  2. grazie di esistere a Persone come Alina.
    Se lo avesse anche ammazzato di botte, sarebbero state ancora troppo poche rispetto a tutto ciò che ha fatto quello schifoso

  3. di più doveva dargliene! Mi metto nei panni di questa eroina e immagino il dolore di vedere uccisi tutti quei cani…io probabilmente lo avrei accoltellato se fossi andata là…per fortuna di quel maledetto assassino io nn c’ero…

  4. Ewwwaiii Alina, siamo tutti con te!!!!!!

  5. BRAVA!!!!!!!! DOVEVI SPACCARGLIELA QUELLA FACCIA DI…….

  6. Mariuccia Fornasari

    brava e coraggiosa, questa ragazza, avrebbe meritato altro che strattoni quell’anima nera, speriamo il mondo intero conosca e condanni a gran voce tutte le atrocità che vengono compiute a creature indifese, alla luce del sole senza minimamente intervenire, BASTA…BASTA…

  7. Grande Alina!! Nei tuoi pugni c’erano anche i miei!!

  8. Dove si compra il poster di Alina? O la maglia?
    La signora non sente niente, anche se dovrebbe imparare ad affondare un po’ meglio vedo del buon potenziale in lei.
    Massima stima e infinito rispetto per Alina! 🙂

  9. Brava Alina se c’ero anche io le davamo molto di piu’ !!!!!!!!!

  10. Marilena Albiero

    Ah Alina sarebbe violenta! Ma cazzo il mondo è proprio stravolto. E se lei è violenta come si può definire questo assassino? Che si presenta in TV a decantare ciò che fa ai cani? per quanto mi riguarda un paese che lascia presentare in TV un essere che non solo racconta le sue malefatte ma non mostra nessun segno di dispiacere anzi decanta i suoi, diciamo così, “succcessi” non è certo un paese da consorzio umano!

  11. grande Alina ti ho visto e ti ho capito avrei fatto lo stesso se fossi stata nei tuoi panni
    schifoso lui vergognoso vigliacco di merda

  12. ha fatto bene!!!!e saranno sempre poche!

  13. Non gliene ha date abbastanza per quanto mi riguarda!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com