Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Romania: il cavallo da lavoro lasciato a morire nei boschi

Romania: il cavallo da lavoro lasciato a morire nei boschi

È l’importante associazione italiana di stanza in Romania, Save the Dogs, a denunciare l’ennesimo episodio di incuria e maltrattamento ai danni degli animali.

Nella giornata del 2 aprile scorso, la ONLUS di Sara Turetta ha infatti diffuso la notizia che un cavallo da lavoro di Cernavoda è stato lasciato a morire in un bosco, nell’indifferenza generale. È probabile che l’animale fosse ormai malato e inutilizzabile e questo, unito alla scarsa propensione della popolazione a spendere soldi nelle cliniche veterinarie e alla condizione di oggettiva indigenza del Paese, ha fatto sì che venisse abbandonato come un oggetto diventato improvvisamente inutile.

La situazione del cavallo è stata segnalata a Save the Dogs da un cittadino compassionevole, ma i volontari dell’associazione non sono riusciti a prestare il soccorso desiderato: al loro arrivo, l’animale giaceva ormai senza vita.

Il proprietario è stato individuato dalle forze dell’ordine e ha spiegato di non avere avuto i soldi per pagarne le cure. È stato comunque sanzionato, e addirittura il vice sindaco di Cernavoda ha chiesto che le immagini del corpo senza vita del cavallo venissero diffuse sulla TV locale esortando la cittadinanza a denunciare sempre episodi di violenza di questo tipo.

Nella foto: il corpo senza vita del cavallo (fonte Save The Dogs).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Purtroppo l’equazione dell’animale Schiavo-Cosa = Utilità a Spese 0…è una costante da sempre, spero che qualcosa cambi, e qualcosa si vede, anche se poco.
    Interessante l’attenzione del vice sindaco che esorta la cittadinanza a collaborare e denunciare questi gravi fatti.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com