Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Pesaro: chiuse in gabbia e affamò il suo cane, condannato a nove mesi di carcere

Pesaro: chiuse in gabbia e affamò il suo cane, condannato a nove mesi di carcere

È abbastanza improbabile che trascorra un giorno in cella, il 44enne responsabile di aver chiuso in gabbia e affamato il suo cane, un pastore tedesco.

Tuttavia, l’uomo (che secondo Il Resto del Carlino si chiamerebbe Paolo Bellucci) è stato condannato dal giudice monocratico ad una reclusione di nove mesi dopo essere stato dichiarato colpevole del reato (penale) di maltrattamento di animali.

L’episodio avvenne  a Pesaro nel novembre del 2011 dopo essere stato notato dai volontari di un’associazione animalista, contattati da un creditore del Bellucci.

Il cane lupo, che venne soccorso dopo almeno tre giorni di reclusione senza cibo e acqua all’interno di una piccola gabbia, al momento del ritrovamento faticava persino ad alzarsi sulle zampe ed era in condizioni di pre-agonia.

Per lui si procedette immediatamente alla confisca ed al ricovero presso il canile comunale. Al momento attuale le sue condizioni sono buone e si aprirà presto per lui la possibilità di un’adozione.

Il suo proprietario non ha mai fornito alcuna spiegazione né giustificazione per il suo gesto ed ha preferito non comparire in aula durante l’udienza.

Foto: repertorio (fonte Raleene-Deviantart).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Non solo carcere o multe a chi maltratta gli animali, io aggiungerei,
    l’obbligo di recarsi nei canili/gattili a tener puliti e nutrire proprio quegli esseri che avevano maltrattato o peggio ucciso. Più grave il crimine più tempo a loro servizio!

  2. Se è incensurato il carcere lo vede al massimo in cartolina!
    Lasciamo stare tutti i benefici di cui usufruiscono i criminali.
    La condanna in contumacia già fa capire che razza di individuo sia, uno schifoso classico vigliacco codardo.
    Interessante tuttavia la sentenza che se sommata ad altre precedenti e future sempre più severe, si spera, potrebbero insieme aprire anche un varco verso la galera per stò schifo di gentaglia inutile.

  3. silvana formilli

    deve assolutamente andare in carcere e non dico altro

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com