Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Ticino: il lieto fine del cane trovato seppellito nei suoi escrementi

Ticino: il lieto fine del cane trovato seppellito nei suoi escrementi

Qualche mese fa, un Alaskan Malamute di 7 anni venne soccorso in condizioni disperate all’interno di un’abitazione del luganese. Al momento dell’intervento, effettuato da alcuni volontari di un’associazione animalista del posto, il cane si trovava letteralmente immerso nei propri escrementi, il corpo pieno di piaghe e ferite.

È notizia di poche ore fa che l’animale, dopo essere stato recuperato da un punto di vista clinico, è stato dato in adozione ad una famiglia di Bellinzona.

La vicenda, di estrema incuria e brutalità, aveva sconvolto la Svizzera tanto che il Malamute era stato ribattezzato dagli organi di stampa “il cane della vergogna”.

Dichiara la nuova proprietaria: “La sua storia mi aveva colpito, e il suo sguardo mi ha toccato nel profondo. Ho già un volpino di 12 anni, adottato pure lui. Io prendo sempre cani in adozione, di solito di almeno cinque o sei anni di età perché so che non li vuole più nessuno”.

Dopo una lunga degenza presso uno studio veterinario, il cane è approdato dalla sua nuova famiglia un paio di settimane fa, ambientandosi benissimo – ma senza nascondere i pesantissimi traumi psicologici causati da una vita di abusi.

“È molto dolce, sta cercando la sicurezza”, spiega la donna, “si vede che ha sofferto molto. Ha bisogno di attenzioni, e soprattutto del tempo per trovare un nuovo equilibrio”.

Anche a livello fisico l’animale avrà bisogno di qualche mese ancora di riabilitazione, perché neppure le ferite del corpo si sono completamente rimarginate. Ma sono quelle dell’anima a preoccupare di più.

“Bisogna avere pazienza”, commenta la proprietaria.

Nella foto: le disastrose condizioni del cane al momento del soccorso (fonte PetPassion).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. brava signora fossero tutti come lei il mondo andrebbe benissimo!!!! per questo bel gesto vi mando un grosso bacio dalla francia!!!!!e ancora grazie

  2. Finalmente ogni tanto qualche buona notizia!!! Forza piccolo!!!

  3. Come si può arrivare a ridurre un animale così? Sembra che sia stato bruciato con l’acido sulla schiena, ha difficoltà anche a mangiare.

    Il colpevole deve essere punito, ma senza nessuna pietà.

    Grazie alla signora che lo ha adottato!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com