Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Massa: travolto da un’auto e ucciso uno dei beagle di Green Hill. L’investitore non si è fermato

Massa: travolto da un’auto e ucciso uno dei beagle di Green Hill. L’investitore non si è fermato

È avvenuto all’incirca una settimana fa l’incidente stradale che ha privato della vita uno dei beagle salvati lo scorso anno da Green Hill.

L’animale, una giovanissima femmina, è stato investito e ucciso in provincia di Massa dopo essere riuscito miracolosamente a scampare alle mani dei vivisettori, uscendo indenne dalla “fabbrica di cani” di Montichiari.

Secondo quanto riportato alle fonti, l’automobilista che ha travolto il beagle non si è fermato a soccorrerlo e l’animale, seppure ancora vivo, è stato ritrovato con troppo ritardo per essere salvato. Trasportata di corsa verso il più vicino centro veterinario e immediatamente sottoposta ad un intervento chirurgico di urgenza, Pauline – questo il nome della giovane cagnolina – si è purtroppo spenta sotto i ferri.

Non esistono, al momento, indicazioni su chi si sia macchiato del reato di omissione di soccorso.

Foto: beagle di Green Hill (fonte archivio).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Siamo onesti, chi investe e uccide, corre e non ha nessuna giustificazione!
    E’ giusto puntare il fucile (ben carico possibilmente) contro questi individui senza remore, tantomeno pietà di sorta.
    Io non ho avuto il coraggio di chiederlo al mio amico che sta sulla sedia a rotelle a causa di un criminale pirata della strada, ma credo che sarebbe d’accordo!

    Per tutto il resto sono concorde, un cane (ma anche un gatto e altri animali) non si lascia libero ed incustodito a vagare per la città e dintorni! E’ un pericolo per sé, per gli altri eccetera, dovrebbe essere reato punibile duramente.

    Mi dispiace per questa piccola Beagle, e per la cagnolina del tuo vicino David.

  2. Subito tutti col fucile in mano contro l’investitore; cominciamo a capire come mai la cagnolina girasse libera in prossimità di una strada.
    Dove erano gli affidatari ?
    Va benissimo punire i pirati della strada o chi omette un soccorso, ma il ns. dovere e la ns. responsabilità nell’accudire un cane dove stanno ?
    Per i cani di proprietà che finiscono investiti oltre all’eventuale omissione di soccorso, ci metterei sempre l’omessa custodia a carico dei proprietari, è un brutto vizio di molti far fare “il giretto” al cane da solo in posti inadeguati, spesso nelle ore serali.
    …. tanto torna dicono ….. finchè una volta ………

    Scusate la durezza ma pochi giorni fa ho visto morire la cagnetta del mio vicino, girava sempre nel cortile e sulla strada davanti casa, poco trafficata. Arrivo a portare la nipotina dai nonni e la vedo stesa, respirava. Chiamo il suo padrone e si mette a urlare “chi è stato … lo ammazzo” ecc. ecc.
    l’unica cosa che sono stato capace dire è ” Stai zitto e portala dal veterinario al volo poi prima di prendertela con gli altri dimmi perchè era in strada, lei non doveva essere qui”
    Purtroppo non ce l’ha fatta … e io ritengo che la colpa non sia sempre e solo degli investitori

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com