Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / L’Aquila: un’altra lupa uccisa dai bracconieri, mutilata dalla trappola e morta dissanguata

L’Aquila: un’altra lupa uccisa dai bracconieri, mutilata dalla trappola e morta dissanguata

Aveva una zampa posteriore praticamente staccata dal corpo, la lupa ritrovata senza vita dopo essere rimasta vittima di una trappola dei bracconieri a Sulmona, in provincia de L’Aquila.

L’animale ucciso era un esemplare giovane, di circa tre anni di età, ed è morto a seguito di dissanguamento dopo essere rimasto prigioniero, forse, di una trappola per cinghiali.

Secondo la Guardia Forestale, che ne ha rinvenuti i resti, non vi sarebbero quindi dubbi sull’attività venatoria illegale che ha portato al suo decesso. Al momento del ritrovamento, il povero animale era morto da qualche giorno. Il suo corpo si trovava in una zona di passaggio, poco distante dal Parco Nazionale d’Abruzzo, e ben conosciuta (purtroppo) dai bracconieri.

La lupa mutilata e senza vita è stata prelevata e trasferita ad un centro specialistico di Grosseto per le necessarie indagini.

La strage dei lupi nella zona non si ferma: con questo esemplare, salgono a quindici gli animali massacrati soltanto nel 2013.

Foto: i resti dell’animale ucciso (fonte OndaTV).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Alessandra Cazzani

    Che barbarie!! Invece di proteggerli… li uccidiamo selvaggiamente.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com