Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Legge venatoria shock in Trentino: “sparate prima ai cuccioli, poi alla madre”

Legge venatoria shock in Trentino: “sparate prima ai cuccioli, poi alla madre”

“Sparate prima ai cuccioli, e poi alla madre”. Questa è la regolamentazione shock recentemente approvata nell’ambito del regolamento faunistico del Trentino Alto Adige.

A proporla e ad ottenerla sarebbe stato, secondo InMeteo, un gruppo di ambientalisti presenti nel comitato.

L’ordine riguarderebbe la caccia ai cervi e ai caprioli.

Adriano Pellegrini dell’Ente Provinciale Protezione Animali e Ambiente spiega innanzitutto che il rappresentante del WWF ha votato come lui e così giustifica la sua decisione: “L’ho chiesto da animalista”. E aggiunge che è un modo che per evitare che i piccoli soffrano a causa della morte dei genitori.

Siamo abbastanza sicuri che soffrirebbero ancora meno se i genitori, semplicemente, restassero vivi – e lascia piuttosto sbigottiti che una decisione del genere venga giustificata da un presunto “animalismo”, perché è difficile credere che il massacro di un nucleo familiare abbia qualcosa a che vedere con l’amore per gli animali.

Gli stessi cacciatori trentini si sono trovati combattuti in merito a quanto stabilito dal regolamento faunistico.

“Questa legge ci porterà parecchi problemi”, ha commentato Gianpaolo Sassudelli, presidente dell’Associazione Cacciatori Trentini.

In attesa di scoprire come evolverà la questione, cominciamo col piangere il buonsenso. Perché quello, è evidente, è già morto e seppellito.

Foto: repertorio (fonte mock-turtle su Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Possiamo licenziare questa gente? L’Italia non ha bisogno di altri dementi e per di più merde…. Davvero

  2. Se questi sono gli animalisti, suoniamo il de profundis per la morte dell’animalismo. Dovevano combattere con i coltelli per evitare le uccisioni, non dare libero sfogo agli assassini.
    Si potrebbero avere contatti e nominativi di sti due decerebrati per poterli insultare pesantemente? E’ l’unica cosa che meritano.

  3. aggiungo…adesso ci si mettono pure ENPA e WWF…non bastano le fucilate?!

  4. …meraviglioso quel cucciolo di capriolo in foto…cacciatori assassini! non c’è giustificazione per quello che fate!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com