Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Giappone e mattanza delle balene: per quest’anno la caccia è finita

Giappone e mattanza delle balene: per quest’anno la caccia è finita

Le baleniere giapponesi starebbero tornando a casa, secondo quanto dichiarato da Sea Sheperd Australia e rilanciato dal magazine online Geapress.

Nonostante ci fosse, teoricamente, qualche giorno ancora a disposizione per la caccia ai cetacei, il maltempo e le continue incursioni delle navi di Sea Sheperd hanno reso difficoltosa la permanenza in mare dei mattatoi galleggianti nipponici, che pertanto avrebbero optato per lo stop. Almeno per quest’anno.

L’operazione Zero Tolerance lanciata da Sea Sheperd poco prima che le baleniere prendessero il largo, quindi, è da ritenersi un successo – seppure non sia riuscita a mantenere a zero la quota di animali uccisi, infatti, l’associazione ha senz’altro contribuito ad abbassare drasticamente il numero delle balene fiocinate e macellate al largo.

Rientrati i giapponesi, anche gli equipaggi delle quattro navi di Sea Sheperd coinvolte nell’operazione (la Steve Irwin, la Bob Barker, la Sam Simon e la Brigitte Bardot) starebbero rientrando nei porti australiani.

Bob Brown, presidente di Sea Sheperd Australia, non nasconde la soddisfazione: “Centinaia di balene stanno nuotando nel mare, invece di essere trasportate a Tokyo come pezzi di carne”.

Un eccellente risultato, dunque, quello ottenuto dai paladini dei cetacei nonostante la sorprendente mancanza di collaborazione della (pur richiesta) marina australiana, che non si è recata sul posto in supporto degli attivisti.

Ci si augura soltanto che la prossima operazione Zero Tolerance riesca ulteriormente ad abbassare la quota di animali uccisi. Fino allo zero, appunto.

Foto: attivisti di Sea Sheperd contro la Yushin Maru (fonte Fotopedia).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Ho visto che si sono scannati di schiaffi…e complice il maltempo anche (fortunatamente) gli squartabalene hanno ritirato verso casa.
    Un ottimo risultato e ne sono felice!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com