Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Il video del maialino che salva la capretta è un fake: ci avete fregati tutti

Il video del maialino che salva la capretta è un fake: ci avete fregati tutti

È di qualche giorno fa la “rivelazione” della bufala del video che ritraeva un maialino impegnato a salvare dall’annegamento un capretto. Un video che avevamo pubblicato anche noi in questo articolo.

Un “fake” che ha generato sette milioni di click, talmente ben fatto da ingannare alla perfezione anche i più scafati tra gli internauti. Un “fake” che ha fregato anche noi.

Al di là del fatto che la falsità di un video come quello in questione nulla toglie all’intelligenza particolarmente brillante dei maiali, alla loro empatia, e alle loro straordinarie capacità di nuotatori, fa un po’ tristezza scoprire che il team che ha organizzato lo scherzo ha, di fatto, utilizzato gli animali (un po’ come al cinema) per prendere in giro il pubblico e intenerirlo di fronte a doti “bestiali” che non sono comunque smentite da questo documento.

Secondo The Star, la clip è stata realizzata “con l’aiuto di una troupe di 20 persone, inclusi addestratori, scuba diver e guardie zoofile” ed ha richiesto “la fabbricazione di un binario di plastica per guidare il maialino verso la capretta”.

A realizzare il filmato è stato il team dello show Nathan For You che, negli USA, va in onda su Comedy Central.

Quel che ancora è peggio è che il filmato fasullo è stato realizzato dallo showman Nathan Fielder per “trasformare l’Oak Glen Petting Zoo in una meta turistica. Avevano bisogno di un animale-star, e io gli ho dato il maiale eroe”.

In pratica, tutto ad uso e consumo dell’uomo, e per di più per sponsorizzare uno zoo. Non ne sentivamo il bisogno.

Foto: un frame del video (fonte video).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Complimenti ai soliti sfruttatori.

    Dico la solita – l’unico vero problema degli zoo è che esistono – infatti non ce n’era proprio bisogno, concordo pienamente.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com