Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Agrigento: dieci cani investiti, uccisi e abbandonati a lato strada in 15 giorni

Agrigento: dieci cani investiti, uccisi e abbandonati a lato strada in 15 giorni

Si sta consumando una tragedia silenziosa a Campobello di Licata, in provincia di Agrigento, dove i cani randagi della zona vengono sistematicamente arrotati. Dopo essere stati investiti, i cani non vengono soccorsi e si trovano a morire a lato strada.

Anche dopo la morte, tuttavia, lo scempio sembra non avere fine: secondo quanto denunciato dal quotidiano online CanicattìWeb, i corpi senza vita degli animali non verrebbero rimossi da chi di competenza.

Si parla di dieci cani investiti e uccisi soltanto negli ultimi quindici giorni lungo la strada statale 123, una sorta di zona della morte per i randagi.

A scattare la foto che riproponiamo in apertura di articolo è stato il volontario Vincenzo Misuraca: mostra un animale morto da tempo, abbandonato senza cura a lato della carreggiata.

Commenta l’attivista: “Chi ha il dovere di vigilare sulla sicurezza e sulla manutenzione delle strade intervenga con la massima urgenza. Non è possibile che questi poveri animali siano lasciati lì a putrefarsi. L’ANAS ha il compito di garantire la sicurezza delle strade. Intervenga al più presto, altrimenti faremo un esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento”.

Foto: il cane senza vita (fonte Vincenzo Misuraca su CanicattìWeb).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Questa è una cosa orribile, ma che educazione hanno ricevuto tutte queste persone che se ne fregano?
    Dopo la rabbia, gli insulti eccetera, mi domando come vivono questi individui e che cosa insegnano ai loro figli.

    Mi ricordo le persone anziane che hanno visto le o la guerra e dicevano che “il troppo fa male” e avevano ragione cazzo!

    Se finisse il mondo francamente sarei in pace.

  2. RETTIFICA:
    “spesso affermO, non affermI (con la “i”).
    Chiedo scusa per altri eventuali errori…

  3. A Marilena Albiero.

    Cara amica degli Animali,
    spesso affermi di vergognarmi di appartenere
    alla specie “umana”. Lo ribadisco.
    E comunque sorrido, ogni volta che
    qualcuno se ne viene fuori con una data per
    la “fine del mondo”.
    Sorrido con amarezza, perché mi rendo conto
    che la fine del mondo è iniziata inarrestabilmente
    quando l’essere umano a cominciato a compiere scempi
    contro la natura, contro gli animali, contro
    tutta la Bellezza che, davvero, sarebbe stata possibile.
    Ci sarà sempre qualcuno che crederà che la fine del mondo
    deve ancora venire, magari il “31” Marzo, o il “38” Luglio di un dato anno…
    Ci sarà sempre qualcuno incapace di rendersi conto
    di quanto Male abbiamo perpetrato al mondo…

    Beati questi! Sono dei sognatori!

    Un abbraccio a te.
    Eli

  4. Marilena Albiero

    Non c’è pietà per loro. Una vita di stenti, l’investimento e, ultimo sfregio, lasciati agonizzare per strada e i loro corpi a disfarsi al sole. Ma dovremmo veramente pagare per tutto questo noi che ci diciamo “umani” e, spero, pagare salato.

  5. Sgomento, orrore, tristezza, rabbia…

    Ed io che, quando incontro un animale
    in mezzo alla strada, ammazzato da un’auto,
    scendo dalla macchina e lo sposto delicatamente di lato, perché
    nessuno passi sopra a quel corpicino senza vita… 🙁
    Non posso/voglio credere che il corpo di un animale morto
    non meriti rispetto.
    E penso se sia davvero giusto
    che per noi umani esistano monumenti funebri,
    riti e cerimonie zeppi di costosissimi fiori,
    cappelle funerarie da decine e decine di migliaia di Euro…
    come se la Morte facesse discriminazioni.
    Credo anzi che la Morte, paradossalmente,
    sia qualcosa di altamente “democratico”.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com