Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Lecce: sequestrato canile sanitario. L’accusa è maltrattamento di animali

Lecce: sequestrato canile sanitario. L’accusa è maltrattamento di animali

 

Tra le accuse di cui dovrà rispondere il canile sanitario di Lecce figurano l’omissione di atti d’ufficio e il maltrattamento di animali. La struttura è stata sequestrata nella giornata del 28 febbraio a seguito delle disposizioni del giudice per le indagini preliminari Carlo Cazzella.

Al momento, l’inchiesta è contro ignoti.

A procedere al sequestro del canile sanitario della città pugliese è stata una task force composta da Guardie Forestali e Vigili dell’Ambiente, coadiuvati dagli stessi volontari della struttura.

Almeno una parte dei cani è già stata trasferita nel Rifugio Aura, gestito dall’associazione di volontariato NuovaLara, che aspetta di ospitare circa 130 ospiti con la coda.

Secondo quanto pubblicato dal quotidiano LeccePrima, gli animali erano tutti detenuti in condizioni di estremo degrado e i cani adulti ammalati di Lesmaniosi si trovavano, senza alcuna precauzione, poco distante dall’atrio in cui erano custoditi i cuccioli.

La pesantissima situazione igienico-sanitaria del canile sanitario era già stata accertata dal Corpo Forestale dello Stato a seguito di un sopralluogo compiuto lo scorso 24 gennaio e che, ora, si è concluso con il sequestro preventivo.

Pare che la situazione nella struttura si sia aggravata soprattutto nell’ultimo anno, dopo il sequestro del canile “Lovely”, che era convenzionato con il Comune di Lecce. La chiusura del rifugio avrebbe portato ad un sovraffollamento nella struttura che, pur dovendo ospitare al massimo quaranta cani per un massimo di sessanta giorni, si trovava a detenere circa 150 esemplari.

Trasferiti nel Rifugio Aura, i cani riusciranno finalmente a recuperare un po’ di dignità.

Foto: repertorio (fonte Klearchos Kapoutsis-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com