Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] Storia di Roadie, pitbull che rischiava di essere sbranata dai coyote

[VIDEO] Storia di Roadie, pitbull che rischiava di essere sbranata dai coyote

Se Eldad Hagar non fosse stato sul posto con tutta la sua determinazione, forse Roadie avrebbe finito con l’essere sbranata da un branco di coyote affamati.

L’ultimo video pubblicato dallo Stray Whisperer (“L’uomo che sussurra ai randagi”) americano, volto e cuore dell’associazione di recupero Hope for Paws, è da brivido e per qualche attimo fa temere per un finale non troppo lieto.

Roadie è una pitbull che, una volta abbandonata dai suoi ex proprietari, è rimasta a vivere in un campo per sei mesi, come randagio. I cittadini del quartiere hanno cercato per lungo tempo di portarla in salvo senza però riuscire ad avvicinarla: Roadie era troppo spaventata per permettere ad un altro essere umano di approcciarla.

Gli abitanti della zona, però, non si sono dati per vinti e dopo aver raccolto fondi sufficienti a garantirle tutte le cure del caso, hanno chiamato sul posto Eldad Hagar, che è arrivato accompagnato da un veterinario specializzato nella somministrazione di anestetico attraverso i dardi soporiferi: per Roadie, purtroppo, non c’era nessun’altra possibilità di cattura ed è lo stesso Hagar a sottolineare come modalità di questo tipo debbano essere utilizzate solo come ultima risorsa.

Prima della sedazione, però, c’è un’emergenza ben peggiore cui fare fronte: Roadie, infatti, si è spostata nel territorio dei coyote i quasi si stanno raggruppando in branco per poterla aggredire e uccidere. Eldad ha messo sul piatto tutto il suo coraggio e la sua incolumità, correndo a perdifiato verso il branco, e urlando, con l’intenzione di allontanarlo dalla cagna. E ci è riuscito.

Il resto del soccorso, in qualche modo, è stato tutto in discesa. Il veterinario ha sparato il dardo soporifero e, dopo una corsa di quasi due minuti, Roadie è crollata a terra, esausta. Nonostante la potenza del tranquillante, ha cercato fino all’ultimo di sottrarsi a quelle mani che, in realtà, non volevano farle alcun male.

Trasportata immediatamente nell’ambulanza veterinaria mobile, la pitbull è stata trattata per una brutta ferita alla coscia.

Ventiquattr’ore dopo, era già nella sua nuova casa. Stavolta, per sempre.

Godetevi questa bellissima storia a lieto fine.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Ewwwwaiiii grande bellissima Roadie!!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com