Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / La Spagna ci riprova: si discuterà la legge per la corrida “patrimonio culturale”

La Spagna ci riprova: si discuterà la legge per la corrida “patrimonio culturale”

La Spagna della tauromachia, all’alba del 2013, decide di non abbandonare ancora una delle peggiori manifestazioni del suo “machismo” culturale e cerca nuovamente di far includere la corrida tra i patrimoni dell’UNESCO.

Attraverso una proposta di legge apposita, il Congresso dei Deputati del Parlamento iberico ha votato perché si discuta di identificare le corride come “bene di interesse culturale”.

Sono stati 180 i voti a favore, e la differenza l’ha fatta il Partito Popolare, che ha dato il proprio appoggio.

Se l’iniziativa andasse in porto, potrebbe di fatto tremare il divieto delle manifestazioni di tauromachia attualmente vigente in Catalogna e alle Canarie.

Si parla di una questione con spiccate connotazioni politiche, che vorrebbe il governo centrale spagnolo mostrare tutto il suo potere nei confronti delle amministrazioni autonome come, appunto la Catalogna. In più, non manca lo zoccolo duro dei sostenitori di una tra le più barbare tra le tradizioni, spaventati che la corrida possa, all’alba del terzo millennio, effettivamente sparire.

Gli animalisti di tutto il mondo ora trattengono il fiato, osservando una proposta di legge spaventosa che potrebbe diventare concreta, reale ed effettiva entro questo stesso 2013.

Il particolare più sconcertante riguarda il fatto che la proposta di legge in questione ha avuto iniziativa popolare, con firma da parte di ben 590.000 persone.

Foto: repertorio (fonte Stevendepolo-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Solo una comunità autonoma su 17 ha dichiarato fuori legge la corrida, le altre 16 se ne sbattono. Il prossimo che mi dice che alla maggioranza degli spagnoli certe pratiche e tradizioni non piacciono, gli sputo in faccia.

  2. 590000 idioti completi.
    Se ci sono paesi in cui si deve discutere di ammazzare tori gratuitamente e per divertimento, quando c’è davvero di grave da risolvere (sempre negli stessi), vuol dire che sono falliti culturalmente e anche socialmente (fatto il dovuto scarto con le menti che affilano, ma purtroppo i coglioni sono sempre in maggioranza).
    L’agghiacciante ed inutile pratica della tauromachia è la cosa più stupida che si possa immaginare, non ha senso, se è cultura è una cultura di barbari oltre ad essere una grandissima vergogna che dura da troppo tempo!

  3. Ma piantatela con questo cazzo di corrida!!!!! Siamo nel terzo millennio, non ve ne siete accorti????

  4. Queste feste sono una barbarie e fanno vergogna alla nostra specie. Non visitero’ mai un paese tanto incivile.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com