Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Brindisi: ricoverato in clinica Tommy, il cane che “viveva” in chiesa

Brindisi: ricoverato in clinica Tommy, il cane che “viveva” in chiesa

Il cane Tommy, che dopo la morte della proprietaria era diventato un residente fisso della chiesa di San Donaci, nel brindisino, non godrebbe di buona salute.

Secondo gli ultimi aggiornamenti, l’anziano mix di pastore tedesco sarebbe stato da qualche tempo affidato alle cure di Sebastian Mapelli, figlio di Maria Lochi, originaria proprietaria. I dissidi e le polemiche che avevano tenuto banco qualche settimana fa, dunque, sarebbero stati definitivamente superati.

Pochi giorni fa, tuttavia, l’animale sarebbe stato ricoverato presso un locale centro veterinario perché sofferente di svariate patologie.

Nelle scorse ore alcuni organi di stampa hanno riportato che Tommy sarebbe in pericolo di vita. Di sostenere i costi delle terapie si starebbe occupando Sebastian Mapelli, che nella serata di ieri ha ribadito via Facebook che il cane non è morto, mettendo fine ad alcune speculazioni circolate nelle scorse ore.

Ci auguriamo che il 13enne pastore tedesco possa rimettersi completamente e in tempi rapidi.

Foto: Tommy (fonte Maria Lochi-Facebook).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. Forza Tommy, ti devi rimettere!
    Sei forte tu dai!

  2. Tutti i nostri pensieri positivi al grande Tommy!!!!! Forza tesoro, ti vogliamo bene!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com