Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Forlì: avvelenarono 12 cani. Punizione: una multa da 15000 euro

Forlì: avvelenarono 12 cani. Punizione: una multa da 15000 euro

È stato emesso da GIP del Tribunale di Forlì il decreto penale che condanna due uomini di Rocca San Casciano a pagare una multa di 15mila euro per aver avvelenato dodici cani.

La condanna iniziale prevedeva in realtà una reclusione in carcere di sessanta giorni, ma è stata convertita in una pena pecuniaria.

La vicenda cui fa riferimento la sentenza risale al periodo intercorso tra l’ottobre del 2009 e il novembre del 2010, quando una dozzina di cani morì avvelenata nei comuni di Tredozio, Rocca San Casciano, Portico e San Benedetto.

In particolare, a perdere la vita erano stati cinque cani da caccia, quattro da tartufo, due da guardia ed uno da compagnia – mentre non è chiaro quanti animali selvatici possano essere stati eventualmente colpiti dai bocconi farciti al veleno, poiché il loro ritrovamento non sempre avviene.

A seguire le indagini erano stati gli uomini del Corpo Forestale dello Stato e avevano portato all’identificazione di due uomini, rispettivamente di 69 e 71 anni.

Entrambi gli avvelenatori erano stati denunciati a piede libero dopo che, a seguito di perquisizioni all’interno delle loro proprietà, le forze dell’ordine avevano rivenuto le stesse sostanze tossiche che avevano ucciso gli animali (ossia, per la precisione, sette confezioni di polveri tossiche e pesticidi) e siringhe ritenute compatibili con l’utilizzo per il confezionamento delle letali polpette.

Negli scorsi giorni è arrivata la condanna emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Forlì.

Foto: repertorio (fonte tess/-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Stavolta i mostri, contrariamente a quanto succede di solito, sono stati stanati!!!! Certo, le sanzioni sono sempre troppo irrisorie, però è già qualcosa……

  2. La sanzione dovrebbe essere almeno del doppio, pignoramento dei beni per la metà della sanzione (a parte), iscrizione a registri pubblici per criminali violenti e predatori sessuali.
    E 5 anni di lavori forzati solo perchè sono vecchi e sarebbero improduttivi.

    E sarebbe pure una condanna moderata…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com