Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] I vitellini salvati dall’industria casearia scoprono cos’è la libertà

[VIDEO] I vitellini salvati dall’industria casearia scoprono cos’è la libertà

È un video commovente, quello che troverete in chiusura di questo articolo.

Lo è perché mostra il ritorno alla vita di cuccioli che, secondo gli standard umani, non sarebbero stati destinati a nessun tipo di esistenza – se non magari a quella, fugace, di bistecca di vitella nel piatto di qualcuno.

In un’industria casearia intensiva che non ha alcun vantaggio a tenere in vita i vitellini maschi e totalmente improduttivi (solo le femmine diventano, ovviamente, macchine da latte), ciò che accade è che i neonati vengono separati dalle madri e lasciati a morire, da soli.

“I piccoli, una volta strappati alla loro mamma, non hanno poi grandi motivi per continuare a vivere”, racconta la direttrice di Gentle Barn, meraviglioso santuario americano che da anni si occupa di restituire rispetto e dignità agli animali “da reddito”.

I quattro cuccioli che conoscerete nel video in chiusura erano stati portati a Gentle Barn in condizioni disperate: pieni di parassiti, malati, febbricitanti e denutriti, sono rimasti per mesi tra la vita e la morte.

Per garantire loro il ritorno alla salute sono state necessarie cure intensive e tanto, tantissimo amore.

Il momento immortalato nelle riprese è quello che vede questi cuccioli, finalmente, tornare liberi dopo l’infinito periodo di quarantena. Per la prima volta nella loro vita sono liberi. Non più rinchiusi, non più costretti, vengono lasciati a pascolare con gli altri bovini, che immediatamente li accolgono nel grembo del branco, protettivi e sensibili forse più di quanto la media di noi umani sappia essere.

Valutate voi quanta felicità hanno nell’anima questi piccoli.

Buona domenica a tutti.

Di seguito: il video della liberazione dei cuccioli e, poco dopo, quello del loro precedente salvataggio.

Foto: fonte video.


© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. Molto bello, grazie! 🙂

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com