Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Pordenone: cane investito da quattro auto, non se ne ferma nessuna

Pordenone: cane investito da quattro auto, non se ne ferma nessuna

Un cagnolino di piccola taglia è stato investito per ben quattro volte, da quattro vetture diverse, senza che nessuno si fermasse a prestargli soccorso.

La brutta vicenda arriva da San Vito al Tagliamento, in provincia di Pordenone, ed è stata riportata dal quotidiano Il Messaggero Veneto.

L’unica nota positiva dell’ennesimo, scandaloso esempio di inciviltà nei confronti degli animali è che il cane, miracolosamente, è ancora vivo.

Chiamato a commentare sull’accaduto, l’Assessore all’Ambiente Andrea Bruscia ha dichiarato: “Il soccorso a un animale ferito non è soltanto un atto di civiltà, ma anche un obbligo di legge. Il fatto che nessuno dei quattro automobilisti si sia fermato testimonia un comportamento vile e privo di dignità”.

L’investimento plurimo del piccolo meticcio è avvenuto nella serata di mercoledì scorso, e il soccorso al cane è avvenuto grazie all’intervento di un testimone, che ha contattato i Carabinieri riferendo di aver visto le auto allontanarsi.

Sfortunatamente era troppo impegnato ad accertarsi delle condizioni del cane per annotare le targhe.

Il meticcio è stato ricoverato presso l’ambulatorio veterinario del canile di Villotta di Chions. Indossa un collare blu e risulta microchippato. Tuttavia, il microchip risulta illeggibile pertanto la speranza è che gli eventuali padroni possano riconoscerlo dalla fotografia che sta girando in rete in queste ore, e che riportiamo in apertura di articolo.

Chiunque riconoscesse il cane può contattare la Polizia di San Vito al Tagliamento.

Foto: il cane investito dopo il ricovero (fonte Il Messaggero Veneto).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. Quello che la gente deve ancora arrivare a capire è che le macchine servono per portare le persone da un luogo all’altro. Niente più di questo.
    E non a mettere sotto persone, animali e quant’altro a tutta velocità vigliaccamente.

    Il mondo è dei pedoni, a 2 e 4 zampe, coglioni!

  2. Speriamo che questo caro 4 zampe si sia solo perso e non abbandonato; speriamo che ritrovi i suoi amici umani e non finisca in un canile. Auguro con tutto il cuore che quegli infami che non si sono fermati con le macchine di crepare dove sono :MALEDETTI!!!!!

  3. Marilena Albiero

    Questo ennesimo episodio dimostra il rispetto che gli italiani hanno delle leggi. Migliaia di leggi per tutti i gusti e per tutti i settori e poi l’assoluto disprezzo soprattutto per quanto riguarda gli animali.

  4. Alla faccia della legge che obbliga a soccorrere gli animali! È davvero vergognoso!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com