Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Taiwan: il liquore al pene di cane. Sequestro massivo di resti dal mattatoio

Taiwan: il liquore al pene di cane. Sequestro massivo di resti dal mattatoio

In un mattatoio di Yunlin, a Taiwan, è stata sequestrata una quantità impressionante di resti di cani macellati, per lo più composta da peni, testicoli e organi interni.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Geapress, i peni venivano utilizzati per la preparazione di un liquore tradizionale.

Gli ispettori dell’Animal Disease Control Center intervenuti nel mattatoio hanno inoltre proceduto al sequestro di 12 cani appena macellati e di alcuni collari: particolare sconcertante che orienta gli investigatori sul furto di cani padronali, con finalità alimentari. Non si esclude infatti che il macello potesse, in qualche modo, servire anche i ristoratori locali.

Soltanto due cani ritrovati ancora vivi sono stati portati in salvo dal mattatoio.

Il mercato della carne di cane (ma anche di gatto) in Asia sembra inarrestabile, e quando non è legalizzato (come in alcune zone della Cina, e non solo), procede sottobanco. È proprio il caso di Taiwan, in cui l’uccisione di cani per l’alimentazione umana è da tempo vietata.

Foto: carne di cane lasciata ad essiccare in Cina (fonte MinistryofTofu).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. come sempre la cina e taiwan sono posti dove il rispetto per gli animali è nullo un liquore con i peni dei cani ma che schifezze sono cos hanno poteri afrodisiaci?hanno proprio la testa bacata queste persone

  2. Che orrore! Perché non facciamo il liquore con il loro pene???

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com