Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Varese: dopo la volpe impiccata, è la volta dei corvi. Le Guardie: “Forse un burlone”

Varese: dopo la volpe impiccata, è la volta dei corvi. Le Guardie: “Forse un burlone”

Due corvi sono stati ritrovati senza vita, impiccati ad un ramo di un albero nel varesotto, nelle campagne attorno a Cascina Campaccio.

Soltanto qualche mese fa avevamo parlato della vicenda di una volpe ritrovata anch’essa impiccata, più o meno nella stessa zona (trovate l’articolo a questo link).

A individuare i corpi senza vita dei volatili sono state le Guardie Ecologiche del Comune di Varese, che raccontano: “Gli animali erano appesi per la testa. Certamente non sono stati i cacciatori a compiere un gesto simile”.

Secondo le Guardie, gli animali sarebbero morti dopo aver ingerito cibo tossico: potrebbero aver pasteggiato con i corpi di alcuni topi deceduti per avvelenamento.

E parlano di “qualche passante, un po’ burlone” che avrebbe pensato alla “macabra messinscena”.

Non troviamo nulla di buffo nell’impiccagione di un qualsivoglia animale, ma tant’è – queste sono le dichiarazioni riportate sul quotidiano La Provincia di Varese.

Tuttavia, non si esclude che tanto la volpe quanto i corvi siano stati esposti in una sorta di atto intimidatorio finalizzato a tenere a distanza dalla zona animali della stessa specie.

Già qualche tempo fa, nella piana di Magadino (località ticinese non distante dai confini del Varesotto) alcuni corvi e cornacchie erano stati uccisi ed esposti come spaventapasseri nei campi. La SPAB, Società di Protezione Animali di Bellinzona, aveva condannato il gesto.

Foto: uno dei corvi impiccati (fonte La Prealpina).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Sono “burloni”…

  2. Che bella gente, i cacciatori eh?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com