Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [FOTO] USA: gatto trafitto alla testa con una freccia sopravvive

[FOTO] USA: gatto trafitto alla testa con una freccia sopravvive

 

Il gatto Mack è un miracolato: è riuscito a sopravvivere con una freccia che gli trapassava la testa. E mentre lui guarisce, la Polizia della cittadina americana di Bainbridge cerca il suo aguzzino.

Secondo gli investigatori, chiunque abbia preso la mira e scoccato il dardo verso il felino è “un essere ripugnante, perché fare una cosa del genere a un animale indifeso è assolutamente disgustoso”.

Mack è stato colpito in pieno alla testa mentre, lo scorso 22 dicembre 2012, si trovava a pochi metri da casa. Tuttavia è stata data notizia della vicenda soltanto in questi giorni.

Mentre il gatto veniva gravemente ferito dalla freccia, un residente della zona vedeva la sagoma di una persona nascondersi sul retro dell’abitazione in cui il felino risiede con la sua famiglia umana. Sfortunatamente era troppo buio per identificare l’aguzzino, che se l’era subito data a gambe.

“Ovviamente pensiamo che sia scappato appena colpito il gatto”, dichiarano gli agenti.

Mack è stato colpito da una freccia normalmente utilizzata per il tiro al bersaglio, che è penetrata nella zona frontale del cranio per uscire dalla parte posteriore.

Il gatto è stato trasportato d’urgenza presso la clinica Pets Emergency Treatment Services di Lancaster, dove il dardo è stato rimosso durante una complessa operazione chirurgica.

Secondo i veterinari, la freccia avrebbe mancato di un soffio il cervello dell’animale ma avrebbe danneggiato irrimediabilmente la regione rino-sinusale.

Che Mack sia riuscito a sopravvivere è quindi un vero miracolo.

Gli investigatori della locale stazione non prendono sottogamba quanto accaduto, anzi, sembrano più che determinati a identificare il responsabile: “Siamo preoccupati che questa persona abbia seri problemi. Gli studi dimostrano ormai che l’abuso sugli animali deve essere considerato con particolare attenzione, perché preludio di altri tipi di violenza. Quindi non prendiamo quanto accaduto alla leggera”.

L’autore del gesto è accusato del reato di maltrattamento di animali, che nella maggior parte degli Stati USA prevede la reclusione in carcere.

Foto: Mack dopo il ferimento (fonte YDR).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com