Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Como: un anno e mezzo di carcere al bracconiere di cinghiali, ma pena sospesa

Como: un anno e mezzo di carcere al bracconiere di cinghiali, ma pena sospesa

Sarebbe stata una condanna esemplare, quella al bracconiere 48enne Fermo Colombo. Peccato che l’anno e mezzo di carcere comminato, il cacciatore di frodo non lo farà mai.

La vicenda arriva da Civenna, in provincia di Como, e si riferisce ad un fatto avvenuto nel novembre del 2009, quando il bracconiere venne fermato dalla Polizia Locale mentre cercava di sotterrare le pelli di due cinghiali.

L’uomo, privo di porto d’armi e di autorizzazione all’attività venatoria, era stato subito denunciato.

Il Tribunale di Erba ha, negli scorsi giorni, condannato il cacciatore di frodo ad una pena detentiva di 18 mesi, sospesa però con la condizionale.

L’avvocato di Colombo, Ivana Anomali, potrebbe impugnare la sentenza e ricorrere in appello.

Foto: repertorio (fonte Wallygrom-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com