Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / [VIDEO] La lunga agonia del pitone incastrato sull’ala dell’aereo

[VIDEO] La lunga agonia del pitone incastrato sull’ala dell’aereo

Deve essere stata una morte terribile, quella del pitone rimasto imprigionato sotto l’ala di un’aereo della Qantas in volo verso Papua Nuova Guinea.

A notare l’animale, uno splendido esemplare di pitone ametista della lunghezza di tre metri, è stato il passeggero Robert Weber che ha immediatamente scattato alcune foto.

Sfortunatamente, l’aereo era ormai in volo e il freddo, la pressione atmosferica e il terrore sono stati fatali al rettile: dopo l’atterraggio, il suo corpo senza vita è stato ritrovato ancora penzoloni dall’ala dell’aeroplano.

Dichiara Weber che i passeggeri erano preoccupati che l’animale potesse introdursi nel velivolo: “Erano tutti concentrati ad osservare che non si infilasse nella cabina, ma non c’era panico. Nessuno ha pensato che potessero esserci altri serpenti a bordo”.

Perché avrebbero dovuto? Secondo gli esperti, è plausibile che l’animale si sia avvicinato al velivolo alla ricerca di un po’ di cibo o un po’ di calore, rimanendo poi intrappolato sull’ala dopo il decollo. Senza scampo.

Weber aggiunge che, inizialmente, il pitone era ordinatamente avvolto attorno all’ala. Poi, una volta che l’aereo ha preso quota e il vento si è fatto violentissimo, ha cominciato a sventolare come una bandiera.

Da quel punto in poi, i passeggeri vicini agli oblò non hanno potuto fare altro che osservare la vita che, piano piano, abbandonava quel rettile che cercava disperatamente di sopravvivere.

“Mi sono sentito triste per lui, davvero. Per tutto il viaggio ha cercato di tenersi stretto all’ala, anche se viaggiavamo a 400 km/h nel vento. La temperatura era -12, eppure non l’ha ucciso subito”.

Poi il vento ha cominciato a sbatterlo con violenza contro la scocca dell’aereo, che si è sporcata di sangue. E ancora il pitone ha combattuto.

Lo ha fatto persino mentre l’aeroplano iniziava la sua discesa verso terra: “Fino a che non siamo atterrati, l’ho visto muoversi”.

A velivolo fermo, il suo corpo senza vita è stato rimosso dallo staff di terra.

Di seguito: il video che mostra l’agonia del pitone.

Foto: l’animale ormai morente si aggrappa disperatamente all’ala ormai imbrattata del suo sangue (foto Robert Weber, fonte The Star).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. grazie marilena, in effetti la notizia è passata inosservata.

  2. Marilena Albiero

    Un pensiero per questo animale che spesso è schifato dagli umani. Una morte atroce davvero che nessun essere vivente meriterebbe. Ed è pèroprio vero che gli uomini sono volontariamente o involontariamente portatori di morte.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com