Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Mauritania: sacchetti di plastica al bando per difendere la fauna

Mauritania: sacchetti di plastica al bando per difendere la fauna

È un bellissimo risultato in termini di tutela ambientale quello che arriva dalla Mauritania, dove i sacchetti di plastica sono stati vietati per legge.

Il funzionario del Ministero dell’Ambiente della Mauritania, Mohamed Yahya, sottolinea come tra le motivazioni che hanno portato alla decisione governativa vi sia il fatto che “più del 70% di bovini e ovini che muoiono nella sola capitale Nouakchott vengono uccisi dai sacchetti di plastica”.

Lo stop effettivo è partito ufficialmente lo scorso primo gennaio, e il governo promette che non ci saranno deroghe né sconti: in effetti, gli stessi produttori di sacchetti di plastica rischieranno non solo sanzioni, ma persino la reclusione in carcere.

Esulta la Mauritania’s Organization of Consumer Protection che da tempo si adoperava per il bando, parlando della “particolare importanza” dell’impatto della plastica tanto sull’ambiente che sulla fauna del Paese.

L’inquinamento causato dalla plastica è il risultato di una ineducazione generale che porta all’abbandono continuo di rifiuti, un po’ ovunque. Pertanto i sacchetti finiscono dispersi nelle campagne e in mare, danneggiando la fauna e spesso e volentieri uccidendola.

La decisione della Mauritania segna un’altra importante vittoria per il continente africano che, nell’ultimo periodo, sta portando a casa risultati notevoli in termini di tutela degli animali e dell’ambiente.

Foto: repertorio (fonte David Holt-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com