Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [FOTOGALLERY] USA: pompieri rianimano cane salvato da un incendio

[FOTOGALLERY] USA: pompieri rianimano cane salvato da un incendio

È stato grazie alla CPR e ad una maschera di ossigeno che i pompieri di Fort Worth sono riusciti a rianimare Corky, un cane salvato da un incendio.

Perché il cuore del meticcio riprendesse a battere sono stati necessari trenta lunghissimi minuti di intervento d’emergenza, fortunatamente premiati.

I Vigili del Fuoco erano intervenuti nel primo pomeriggio dopo la segnalazione di un rogo sprigionatosi all’interno di una villetta unifamiliare della zona est della città.

Le fiamme avevano già raggiunto la soffitta ma l’intervento tempestivo di numerose squadre aveva permesso di tenerle sotto controllo senza particolari problemi.

Nella casa viveva un anziano assieme ai suoi due cani.

Al momento dell’incendio, il proprietario non era nell’abitazione, mentre i due cani erano intrappolati all’interno.

“Uno dei due stava bene”, ha dichiarato Tim Haderman, portavoce della squadra, “Mentre l’altro non rispondeva più agli stimoli”.

Si trattava di Corky.

Dopo mezz’ora di rianimazione, i polmoni del cane hanno ripreso a funzionare ma l’animale è stato comunque trasportato d’urgenza presso il più vicino centro veterinario, nel timore che il fumo inalato potesse aver provocato danni non immediatamente visibili.

“Certamente salvare la vita degli esseri umani è la priorità, ma se possiamo offrire assistenza, anche medica, agli animali perché non dovremmo farlo?”, commenta Haderman.

Appena risvegliatosi dal suo stato semicomatoso, Corky ha ricompensato Gary Lee, il Vigile del Fuoco che lo aveva rianimato, con una leccata alla mano.

Di seguito: la galleria fotografica che mostra l’intervento d’urgenza sul cane (fonte LifeWithDogs).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Meno male che si è ripreso anche dopo una mezzora che è un bel po’ di tempo!

    Bravi ai vigili, si aiuta tutti, d’altra parte il discorso è proprio questo, come si fa a scegliere chi aiutare e chi no quando si vuole veramente fare qualcosa di buono?
    Non si può infatti 😀

  2. Bene, bravi pompieri! Una volta tanto una buona notizia!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com