Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Addii / Inizio 2013 di sangue per gli animali: cane trovato impiccato a Nardò

Inizio 2013 di sangue per gli animali: cane trovato impiccato a Nardò

Nonostante le nostre speranze, il 2013 degli animali non inizia bene, anzi. A sommarsi alle raccapriccianti notizie degli scorsi giorni arriva ora la vicenda di un cane ritrovato impiccato a Nardò.

A individuare l’animale in contrada Serrazze, appeso per il collo ad un albero di ulivo con una grossa corda, sono stati all’alba di qualche giorno fa quattro cacciatori. Il cane ucciso si trovava nei pressi di un capanno dove altri due cani da guardia (vivi) erano legati agli alberi.

Dopo la segnalazione dei cacciatori, sul luogo della violenza è arrivato l’assessore all’Ambiente del Comune di Nardò che ha subito richiesto l’intervento della Polizia Municipale e dell’ASL.

Inutile specificare che il cane non era microchippato, mentre va sottolineato che sul suo corpo erano presenti alcune ferite inferte con un’arma da taglio.

L’assessore dichiara: “Un gesto assurdo e raccapricciante. Non ci sono parole per descrivere quel che abbiamo trovato nelle campagne tra Nardò e Galatina. Faremo il possibile per individuare il responsabile di tanta barbarie verso un povero animale, anche se non sarà facile”.

Foto: repertorio (fonte Ronnie Meijer-Flickr).

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. Ma che peccato hanno fatto gli animali?
    Io mi domando questo, che cosa c’entrano gli animali con tutto questo male?

    Secondo me questi crimini rimangono senza colpevoli perchè per la maggiorparte delle persone gli animali non valgono nulla o si comportano solo da ipocriti.
    Che tristezza.

  2. L’anno non è decisamente cominciato bene purtroppo….. Non c’è il rispetto nemmeno tra esseri umani figuriamoci per gli animali. Sono daccordo con Marilena, purtroppo gli assassini resteranno impuniti!

  3. Marilena Albiero

    Non ho più parole, solo lacrime e la triste consapevolezza che l’assassino resterà impunito come sempre

  4. stiamo andando molto molto male in questi giorni. un vero schifo.

  5. No No No!!!
    Umanità… dove sei?!?

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com