Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / [VIDEO] La liberazione della lince dalla tagliola dei cacciatori

[VIDEO] La liberazione della lince dalla tagliola dei cacciatori

Il video che riportiamo in chiusura di articolo mostra la liberazione di una lince intrappolata in una tagliola.

Girate con tutta probabilità in Nord America, le riprese mostrano un uomo avvicinarsi all’animale ferito e nervoso con un bastone, nel tentativo di tenerlo fermo mentre cerca di liberarlo.

Seppure non si capisce bene cosa vi sia di divertente in questa situazione (i risolini di chi sta filmando fanno da sottofondo a tutto il video), pare ovvio che sia necessario tenere a freno la più che giustificata aggressività del felino che, in stato di grave sofferenza, è ancora più pericoloso.

Il ragazzo col bastone deve impegnarsi non poco per riuscire a tenerlo fermo al fine di aprire, con lo stivale, la tagliola che gli tiene imprigionata la zampa ma, dopo qualche sforzo, finalmente ci riesce.

La lince, in stato di shock, anziché fuggire subito rimane a lungo seduta accanto alla trappola, impegnata a guardare il suo salvatore.

“Sei libero amico, puoi andare. Non mi avvicino, non è il caso”, commenta il ragazzo, temendo le reazioni dell’animale.

Completamente disorientato, esausto e senz’altro dolorante, il felino striscia infine sotto l’automobile dei due ragazzi, nel tentativo di trovare un posto sicuro in cui nascondersi. Ovviamente quel posto non è nessuno che sia in prossimità degli esseri umani.

Fortunatamente per lei, la lince riesce infine a riprendere la via dei boschi.

L’uomo la guarda allontanarsi: “Eccola, è libera. Sta bene. Si riprenderà! E stata una bellissima esperienza”.

Foto: fonte video.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. nulla volevamo togliere alla bellezza del gesto.

  2. i risolini sono chiaramete di nervosismo.. si sa che sotto tensione la gente o grida o ride come una scema.. ma non camiba il meraviglioso gesto. Poteva lasciarci il piede o peggio, ma ha fatto quello che un essere umano è tenuto a fare, per la stessa responsabilità datagli dall’evoluzione: proteggere, preservare,curare e, se possibile, non dimenticarsi di amare.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com